domenica , Aprile 18 2021

Taormina. Grande successo per il violinista Mintz e l’Orchestra Nazionale Giovanile Turca

bellini festivalGrande successo – lunedì 9 settembre al Teatro Antico di Taormina – del concerto che ha visto alla ribalta il celebre violinista Shlomo Mintz e la rinomata Turkish National Youth Orchestra (Orchestra Nazionale Giovanile Turca), appuntamento tra i più attesi della quinta edizione del Festival Belliniano, fondato e diretto fin dal 2009 da Enrico Castiglione.

Tra i maggiori violinisti viventi, imbracciando il suo prezioso Stradivari, l’israeliano Shlomo Mintz ha conquistato la platea cosmopolita della cavea taorminese con la luminosità del suono e la profondità della cavata, affrontando con intima introspezione e tecnica trascendentale il Concerto per violino ed orchestra di Beethoven, autore che esercitò su Bellini fondamentale influenza. La scelta di un virtuoso come Mintz si pone nel segno della continuità, sulla scia del recital di Uto Ughi per il Festival Belliniano 2012 al Teatro Romano di Catania. Da rilevare inoltre la specifica attenzione al filone “beethoveniano”, inaugurato proprio a Taormina dallo stesso Castiglione nel 2009 con l’esecuzione integrale delle Nove Sinfonie dirette da Lorin Maazel, evento destinato a restare nella memoria.

La Turkish Youth Philharmonic Orchestra ha proposto ancora pagine di Bellini, Verdi, Tubuz, Rossini e – come bis – Kodaly, dando prova di straordinaria compattezza e disciplina, freschezza ed entusiasmo, impegno e sensibilità, sotto la bacchetta del maestro Cem Mansur, che nel 2007 ha fondato questa formazione, applaudita dalle platee internazionali, che conta oggi 100 giovani talentuosi musicisti, tra i 16 e i 22 anni, tutti diplomati nei migliori conservatori della Turchia.

Il Festival Belliniano assume così una proiezione autenticamente internazionale, mirata non solo a collaborazioni con le star della grande musica e della grande danza, ma anche a proficue sinergie con prestigiosi teatri e istituzioni che operano in Europa e nel resto del mondo. In questa visione rientra non solo il concerto dell’Orchestra Nazionale Giovanile Turca ma anche la serata inaugurale del Festival che il 22 agosto ha visto protagonisti Eleonora Abbagnato e le Stelle dell’Opéra di Parigi.

Nella medesima ottica in novembre il Festival Belliniano porterà in Cina la propria produzione di “Norma”, presentata nel 2012 a Taormina e già diffusa con straordinario riscontro sulle reti Rai, nei cinema e dalle maggiori emittenti mondiali.

Intanto nei prossimi giorni la manifestazione si sposterà da Taormina a Catania, città natale del compositore, dove il Festival Belliniano è stato rifondato nel 2009 da Enrico Castiglione in forza del protocollo d’intesa stretto dal Comune di Catania, dalla Provincia di Catania e dal Teatro Massimo Bellini. Il cartellone prevede nel capoluogo etneo un ricco programma di eventi che si protrarrà fino al 3 novembre, anniversario della nascita del musicista.

Check Also

Mare caldo e anomalie atmosferiche favoriscono i tornado italiani

Pubblicato su Atmospheric Research un recente studio dall’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del …