martedì , Giugno 22 2021

Mario Bonanno: “Io se fossi Dio. L’apocalisse secondo Gaber”

Mario Bonanno  (2)Io se fossi Dio. L’apocalisse secondo Gaber” del critico musicale Mario Bonanno è memoria e riflessione. Bonanno nelle sue pagine restituisce a Giorgio Gaber l’impegno e la diversità rispetto al quadro meramente ironico in cui lo si trova facilmente immerso. Gaber è strappato a quanti lo hanno volutamente lasciato in eredità alle immagini di un qualunque contenitore di varietà sparato in tv per dire come era tutto più bello, allegro e facile prima. Dal Gaber un pò ciondolante, un pò cantante, un pò attore, si scopre Gaber per quello che era.

L’impostazione del libro consente alla canzone di raccontare e raccontarsi, dall’analisi del testo, alle interviste,alle note di contesto storico che forse questa volta con più forza sbattono contro “Io se fossi Dio” ed il suo contenuto. Gaber è molto più di un collage di immagini da canzonissima o da sarcastico(stanco in verità e forse per certi aspetti poco creativo) interprete di “destra e sinistra” magari riprese di tanto in tanto da radio e tv italiane in un guizzo di impegno “civile”. Gaber in queste pagine è vivo e vivente. Ancora.

Mario Bonanno

MARIO BONANNO E’ AUTORE DI UNA VENTINA DI LIBRI SUI CANTAUTORI ITALIANI.

HA SCRITTO, FRA GLI ALTRI, SU “ANNA”, “LEFT”, “DIARIO”, “DUEL” E PER IL QUOTIDIANO “LA SICILIA” E FONDATO E DIRETTO PER BASTOGI IL PERIODICO “MUSICA & PAROLE”.

ATTUALMENTE COLLABORA CON STAMPA ALTERNATIVA E PUBBLICA RECENSIONI PER MESCALINA.IT, LA BRIGATA LOLLI E SOLOLIBRI.NET.

Check Also

Dimmi a chi telefoni e ti dirò dove abiti

È possibile localizzare la posizione di un’abitazione attraverso l’analisi dei dati di telefonia mobile? L’Istituto …