lunedì , Giugno 14 2021

Pozzallo. Tredicesima edizione del Trofeo del Mare

Pozzallo TROFEO MARE

Piazza municipio a Pozzallo nel corso della quale sono stati assegnati i riconoscimenti del 13^ Trofeo del Mare. Sette i riconoscimenti: 5 “Trofeo del Mare” 2 “Menzioni Speciali” che il Comitato scientifico, presieduto dal Sorpintendente del Mare, Sebastiano Tusa, ha voluto assegnare in questa edizione a personaggi che con la loro vita sono espressione di modi “unici” di leggere e vivere il mare: si tratta di:

Marella Ferrera

Per aver narrato con la sua arte i colori, le sfumature, l’eleganza della Sicilia rappresentata come la più fulgida e lussureggiate delle donne, coniugando bellezza, armonia, eccellenza, storia ed anima nella forza degli elementi primordiali e promuovendo un arricchente stimolo per una rilettura contemporanea della storia del popolo Siciliano.

Carmen Giuca

Per aver coraggiosamente prestato soccorso a due barconi stracolmi di uomini, donne e bambini in balia del mare in tempesta e prossimi all’affondamento, dimostrando durante la lunga ed estenuante attività, elevata perizia marinaresca, altruismo e sprezzo del pericolo, contribuendo così al salvataggio di 623 cittadini extracomunitari.

Leonardo Lodato e Guido Capraro

Per aver saputo raccontare il fascino degli abissi attraverso la storia del Regio Sommergibile “Sebastiano Veniero”, facendo rivivere la memoria dell’equipaggio composto da 48 uomini ad 80 anni di distanza, rendendo onore a questo sacrario sommerso con toni intensi, sfaccettati, commoventi, che donano nuova luce alla storia dei fondali della Sicilia.

Gianni Insacco

Per la straordinaria generosità e la spiccata attitudine verso le scienze e la protezione degli ecosistemi naturali. Per l’attenzione e la cura che hanno contraddistinto la sua vita estrinsecatasi con passione nel salvataggio di migliaia di animali selvatici come balene, delfini, rapaci e le oltre 1500 tartarughe marine che ha curato, marcato e liberato.

Nicolò Bruno

Per aver svolto con passione instancabile il suo lavoro di archeologo in tutta l’area del Mediterraneo. Per la riconosciuta autorevolezza ed altissima qualità delle missioni archeologiche. Per aver saputo tenere sempre attivo il focus sulla tutela e la valorizzazione dei nostri beni archeologici subacquei.

Menzione Speciale a

Pier paolo Scala

Per aver vissuto il mare come luogo di incontro e di scambio di culture, di tradizioni, di persone incarnando in tal modo lo spirito e l’essenza più alta della nostra Sicilia, nobile terra nel cuore del Mediterraneo.

A.N.M.I. (Associazione Nazionale Marinai D’Italia)

Per aver operato nei suoi oltre 100 anni di storia, nel divulgare i valori della patria, dell’unità nazionale, del mare, della solidarietà e della fratellanza tra i popoli.

La cerimonia di premiazione, magistralmente condotta da Isabella Papiro e Alex Baglieri, con la direzione artistica di Giuseppe Ranzani è stata intervallata da esibizioni artistiche di notevole spessore, apprezzate dal pubblico presente: il soprano Piera Grifasi, l’attore Carlo Cartier, le coreografe Saida Dance e Daniela Rivillito (Etoile Art Studio Modica). L’opera pittorica, simbolo della tredicesima edizione del Trofeo del Mare intitolata “Mare di Maggio” è stata realizzata da Giovanni Viola. L’appuntamento con il Trofeo del mare si rinnoverà anche l’anno prossimo, perché il Mediterraneo non deve essere solo risorsa economica ma anche e soprattutto culturale, aspetto di cui il Trofeo del mare è piena e oramai consolidata espressione.

Check Also

Dimmi a chi telefoni e ti dirò dove abiti

È possibile localizzare la posizione di un’abitazione attraverso l’analisi dei dati di telefonia mobile? L’Istituto …