sabato , Maggio 8 2021

A Siracusa visita guidata al Castello Maniace

federico IIProseguono le tappe del progetto “Sulle orme di Federico” ideato e promosso dalla Fondazione Federico II di Palermo.

Successo di pubblico ieri, 20 novembre a Messina, dove è stato possibile effettuare la visita guidata alla Chiesa Santa Maria degli Alemanni. Tante le scuole che hanno aderito all’iniziativa, docenti e studenti hanno dimostrato grande interesse e partecipazione per la lezione introduttiva sulla figura di Federico II.

Nel pomeriggio presso la Chiesa Santa Maria degli Alemanni si è tenuto il convegno su “Federico II e Bisanzio”. Sono intervenuti il Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, on. Giovanni Ardizzone; il dott. Gianfranco Zanna della Fondazione Federico II di Palermo; il prof. Daniele Macris, l’arch. Rocco Scimone, Soprintendente ai Beni culturali per la provincia di Messina, e l’arch. Nino Principato.

Domani, Venerdì 22 novembre a Siracusa – dalle ore 9 alle ore 13 – sarà possibile effettuare la visita guidata al Castello Maniace. Nel pomeriggio alle ore 17, al Castello Maniace si terrà il convegno “I castelli federiciani: architetture, tecniche costruttive, enigmi”.

Interverranno l’Assessore regionale ai Beni Culturali, dott.ssa Mariarita Sgarlata; il direttore della Fondazione Federico II, on. Francesco Forgione; l’arch. Arturo Alberti; l’arch. Giuseppe Fallacara e l’arch. Ubaldo Occhinegro.

L’iniziativa rientra nel progetto “Sulle orme di Federico”, progetto ideato e promosso dalla Fondazione Federico II di Palermo. Si tratta di un viaggio culturale in Sicilia alla ricerca delle tracce storico-artistiche che ci ha lasciato Federico II di Svevia.

Il tour ha preso il via da Palermo il 14 novembre e si concluderà sempre nel capoluogo siciliano il 25 novembre.

Il viaggio culturale “Sulle orme di Federico” toccherà 10 siti della Sicilia alla ricerca delle tracce storico-artistiche che ci ha lasciato Federico II, partendo dal ricordo e dal mito, che resta ancora molto forte e affascinante, dell’imperatore svevo.

Nella sua non lunga permanenza nella nostra Isola, Federico II si è particolarmente distinto per le sue campagne militari, per la definitiva conquista dell’Isola e la cacciata o la deportazione degli ultimi Musulmani. Per perseguire e raggiungere questi obiettivi si è impegnato nella costruzione di castelli e fortezze per il controllo del territorio.

L’architettura federiciana dei castelli ha acquisito col tempo una sua specificità e particolarità. In Sicilia hanno trovato le prime applicazioni ed evoluzioni idee progettuali e realizzazioni che segnano il loro punto massimo nella costruzione del Castel del Monte in Puglia, l’altra regione federiciana per eccellenza.

Lo scopo del progetto “Sulle orme di Federico” è quello di far conoscere, vivendo il territorio, il patrimonio storico-architettonico che Federico II ci ha lasciato, contribuendo, contemporaneamente, a compiere un’opera di verità e informazione sui luoghi e siti che l’imperatore svevo, su sue precise indicazioni, ha fatto costruire di sana pianta o su quelli che ha ritenuto di trasformare o di rafforzare intervenendo su strutture preesistenti.

Check Also

Luce e nanoparticelle per una catalisi ‘verde’

Uno studio condotto da Cnr, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Bologna e …