venerdì , Dicembre 3 2021

VI Sagra arancia rossa di Centuripe

arance siciliaInizia il conto alla rovescia per l’evento gastronomico più atteso in Provincia di Enna: “La VI Sagra Arancia Rossa di Centuripe”, appuntamento che si terrà dal 21 al 23 marzo 2014, è di grande importanza perché darà la possibilità di conoscere più a fondo questo straordinario frutto. Grande è l’impegno, a che tutto si svolga per il meglio e con successo, per l’amministrazione comunale e per i docenti e gli allievi dell’Istituto Alberghiero “Don Puglisi” di Centuripe diretti dal dirigente scolastico prof. Scaminaci Giovanni.

L’iniziativa vuole essere un modo per contribuire ad arricchire e qualificare l’offerta della ristorazione ennese, ma anche per favorire la conoscenza del territorio con tutte le sue risorse che devono essere valorizzate in un rapporto di sinergie comuni e, al tempo stesso, stimolare una riflessione sul tema dell’Expo 2015 “Nutrire il Pianeta: Energia per la vita”.

Iniziative come la sagra dell’arancia rossa sono parti fondamentali del percorso che la Provincia e gli istituti Alberghieri stanno portando avanti per realizzare una filiera agricola e ristorativa tutta siciliana.

Il dott. Scoto responsabile agricoltura della Provincia Regionale di Enna, esperto e sostenitore dell’agroalimentare della Provincia di Enna, ha parlato di valorizzazione dei prodotti agroalimentari a km zero degli aspetti organizzativi e salutistici, si è soffermato sull’importanza della rete costruita tra Provincia Regionale di Enna, istituti per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera, produttori ed enti per creare iniziative strettamente collegate al progetto “Ristorazione a Km zero – Enna, che rappresentano parti fondamentali del percorso che la Provincia sta portando avanti per realizzare una rete importante per lo sviluppo turistico, economico e sociale del nostro territorio. Scoto tiene a sottolineare che il tema della dieta mediterranea e dell’educazione alimentare trova un significativo riscontro nelle nuove linee guida per la ristorazione scolastica fissate dal Ministero della Salute, che prevedono l’introduzione nelle scuole e negli ospedali i menù a “Chilometro zero”, con piatti che consentano un’alimentazione equilibrata e, al contempo, salvaguardino la varietà e la stagionalità dei cibi, utilizzando le arance rosse, inserendole in proposte di menu tipici.

Il prof. Antonio Sportaro, docente di enogastronomia all’istituto Alberghiero Federico II di Enna, ha puntualizzato sull’importanza di “proporre piatti con i prodotti del territorio – come l’arancia rossa – che permette di fare di ogni pasto un importante momento di “educazione” alimentare. Il cibo, protagonista nella nostra quotidianità, diventa indispensabile per dare vita nelle scuole ad un sistema “integrato”, in cui ristorazione ed educazione alimentare siano legati alla sostenibilità ambientale, alla promozione della salute e alla valorizzazione dell’economia locale”. Infine invita tutti alla lezione che la Federazione Italiani Cuochi farà in occasione della sagra sabato 22/03/2014 in piazza Sciacca con lo chef Carmelo Barberi, docente e presidente della FIC di Enna.

Infine un itinerario gastronomico a base di “arancia rossa”, con piatti elaborati dallo chef Fabio Galati e dal prof. Filippo Garofalo secondo i principi di un’alimentazione equilibrata. Itinearario che è stato possibile grazie all’Istituto Professionale Statale “Don Puglisi” di Centuripe, ai produttori locali e al Consorzio di tutela dell’arancia rossa di Sicilia Igp.

Check Also

Simulare il mondo quantistico dei laser con atomi ultrafreddi

Rivoluzionare l’utilizzo dei laser, rendendoli componenti chiave delle tecnologie quantistiche: dalla sensoristica alla comunicazione, fino …