domenica , Maggio 16 2021

Travelexpo. XVI edizione all’Hotel Città del Mare di Terrasini

citta del mareTravelexpo non è più solo la Piazza Affari per il mercato outgoing siciliano. Quest’anno si evolve: un po’ educational, un po’ momento di aggiornamento professionale, un po’ occasione unica per incontrare enti e fondazioni regionali che per la prima volta si presentano al trade.

La location è la stessa, l’Hotel Città del Mare di Terrasini, seppure con un’ospitalità riqualificata, dai servizi di ristorazione ai servizi alberghieri e di accoglienza. Le date quelle di sempre: metà aprile, dall’11 al 13 aprile 2014. Ma la sedicesima edizione presenta delle grandi novità, imperdibili per gli agenti di viaggio che vogliono rinnovarsi e stare al passo con le evoluzioni del mercato.

Intanto, il weekend di Travelexpo quest’anno rappresenta anche l’occasione per conoscere una nuova destinazione turistica. Si tratta di Terrasini che da qualche settimana è impegnata in una politica di riposizionamento turistico strategico attraverso il lancio di un nuovo brand “Terrasini: la costa del sorriso” e di un portale che oltre a fare da guida al turista, facilita la commercializzazione dei posti letto. Terrasini sarà dunque protagonista durante il workshop B2B ma anche la sera del sabato quando animerà le sue piazze per offrire un momento d’intrattenimento all’insegna della positività che si caratterizzerà per tutta la stagione estiva con il Festival del Buonumore. L’agente di viaggio fa il turista a Terrasini ma tornato dietro la sua scrivania può fare business vendendo la destinazione.

Altro elemento di novità è la presenza di Enti e Fondazioni generatori di una grande offerta culturale che può diventare un grande attrattore turistico e valore aggiunto se opportunamente inserito in una offerta turistica ben orientata verso specifici segmenti di mercato e per ben definite aree geografiche. Proposte che, opportunamente commercializzate dalle agenzie di viaggio, possono costituire quell’offerta di eccellenza per un mercato in grande evoluzione ed in cerca di sempre maggiori novità ed emozioni. Una iniziativa inedita che costituisce per entrambi i soggetti una grande opportunità in una logica di sistema, auspicata dall’attuale Assessore al Turismo Michela Stancheris, che ha voluto fortemente la partecipazione dell’Assessorato Regionale al Turismo a Travelexpo, in uno spazio espositivo che si pone anche come centro di ascolto delle esigenze della categoria e più in generale degli operatori turistici.

In più un’offerta di seminari ancora più ricca di quella degli anni scorsi centrata su argomenti chiave come destination reputation, marketing turistico emozionale e psicologia del successo. Tre in totale i seminari di aggiornamento professionale, gratuiti, con una forte componente specialistica, tenuti da esperti di livello nazionale per fornire agli agenti di viaggio nuovi strumenti per aggiornare le tecniche di lavoro.

“Travelexpo – sottolinea Toti Piscopo, patron del Salone del turismo – si conferma punto di riferimento per la categoria degli agenti di viaggio siciliani. Le azioni che si sviluppano a Travelexpo sono solo un pezzo del mosaico che realizza la Logos Comunicazione e Immagine srl insieme a Travelnostop. Tanti tasselli che hanno come destinatari finali agenzie di viaggio e tour operator visti come la punta avanzata di un sistema commerciale dalle altissime potenzialità che ha necessità di essere sollecitato e aggiornato professionalmente. Inoltre, quest’anno la novità rappresentata dalla presenza del territorio di Terrasini rientra in un progetto pilota che poggia sulla condivisione e l’integrazione non solo sul piano del marketing territoriale”.

Il workshop B2B resta comunque il momento centrale di Travelexpo: a presentare le novità per la prossima stagione estiva saranno: 12 tour operator (Agesind Viaggi, Boscolo Travel, Hakuna Travel, I Viaggi di Miriana, Il Tuareg, Land Tour, Mediterraneo Travel, Oltremare Group, SicilyGate by ETO Travel, Top Viaggi, Viaggiamo Insieme, Viaggi Sintesi). 9 compagnie aeree (Aegean Airlines, Air Berlin, Air One, Bluexpress.com, Medavia, Meridiana, Ten Airways, Volotea, Vueling). 7 tra compagnie di navigazione e crocieristiche (Caronte & Tourist, Costa Crociere, Grimaldi Lines, Navigerum Viaggi, Royal Caribbean, Tirrenia Navigazione, TTTLines). 5 catene alberghiere e hotel (Bagaglino Hotels & Resorts, Blu Hotels, Delphina Hotels & Resorts, Hotel Village Città del Mare, Hotel & Resort La Perla del Golfo). 4 Booking Online (2B4, Albatravel, Transhotel, Traveltool). 3 società di servizi turistici (Arte in Creazioni, Massaro Catering, Tessitore Ricami). 2 compagnie di assicurazione (Allianz Global Assistance e AXA Assistance). 2 GDS/CRS (Amadeus Italia, Scuto Viaggi). 2 network (Gattinoni Mondo di Vacanze, Uvet ITN-Travelco). 2 software house (Ser.In., Ugo AdV). 2 società di gestione aeroportuali (Gesap Aeroporto di Palermo, Save Aeroporto di Venezia). 2 associazioni (Confindustria Palermo, SKAL Palermo). 2 enti del turismo (Regione Siciliana Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo, Comune di Terrasini).1 parco tematico (Gardaland) e 1 Gsa (Turistal).

Il settore turistico è il più grande datore di lavoro: rappresenta quasi il 10% dell’occupazione mondiale e si prevede che entro il 2022 generi 73 milioni di nuove posizioni. Un settore in continuo cambiamento anche da un punto di vista professionale soprattutto in virtù delle nuove tecnologie da cui il comparto dipende in maniera sempre più visibile.

Destination manager, E-reputation manager o Revenue manager, Consulente di viaggio, seo, Web marketing, personal shopper, esperti di turismo ma soprattutto professionisti nell’attrarre visitatori sono solo alcuni dei nuovi profili professionali richiesti oggi sul mercato. Un mercato, quello del turismo, che non sempre richiede una grande esperienza lavorativa ma cerca nel candidato soprattutto una buona formazione e specializzazione offrendogli una certa flessibilità contrattuale oltre all’opportunità di avviare un’attività autonoma.

Avere confidenza con le nuove tecnologie e specializzarsi nelle lingue, tradizioni e culture dei mercati emergenti sono i requisiti imprescindibili per chi vuole entrare in un settore in continuo fermento ma anche per chi già lavora nel turismo e vuole aggiornarsi e riqualificare la propria professionalità. L’avvento di internet, il mercato sempre più globale, le nuove esigenze del cliente-consumatore e dell’ospite infatti hanno creato i presupposti per la creazione di nuove figure professionali che non sempre appaiono così scontate.

Nuove figure ma anche figure professionali tradizionali che devono adeguarsi alle mutate esigenze di una società in continua formazione e trasformazione

Per provare ad esplorare questo campo così vasto, Travelnostop.com, insieme ad Artu’ e Skal International Italia, dedica un intero forum al tema. Un appuntamento, realizzato in collaborazione con l’assessorato al Turismo della Regione Siciliana, che fa da prologo alla sedicesima edizione di Travelexpo.

Venerdì 11 aprile alle 10, presso il Palazzo D’Aumale di Terrasini, è in programma il Forum sulle “Nuove professioni turistiche” con il patrocinio di Skal International Italia ed Artù. Ai lavori interverranno Toti Piscopo, presidente Skal International Italia; Massimo Cucinella, sindaco di Terrasini; Maria Emanuela Palmisano, direttore Museo D’Aumale; Michela Stancheris, assessore al Turismo della Regione Siciliana; Leoluca Orlando, presidente Anci Sicilia; Alessandro Rais, dirigente generale del Dipartimento Regionale al Turismo; Giuseppe Cassarà, vicepresidente nazionale Confturismo; Girolamo Cusimano, presidente della Scuola delle scienze umane e del patrimonio culturale dell’Università degli Studi di Palermo; Gianluca Ferraro, presidente APL Working – Associazione Artù; Vito D’Amico, ceo e revenue manager Sicaniasc; Antonio Percario, coordinatore scientifico del Master in management turistico de Il Sole 24 Ore nonché consigliere internazionale dello Skal Italia; Giovanni Nicosia, avvocato membro di Eurojuris Italia.

Check Also

Luce e nanoparticelle per una catalisi ‘verde’

Uno studio condotto da Cnr, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Bologna e …