sabato , Luglio 24 2021

Rhythm & Sax 5th in concerto al Museo Diocesano di Catania

Rhythm & Sax 5thGiusto il tempo di riporre gli strumenti ed i ricordi della applauditissima serata che il chitarrista di fama internazionale Irio De Paula ha donato a Catania, ed ecco che “Jazz in… terrazza” torna con un nuovo gustoso appuntamento. La rassegna, diretta dal M° Agatino Mirulla e destinata a diventare una delle più prestigiose consuetudini delle estati etnee, ha infatti iniziato il 19 giugno con il popolarissimo maestro carioca della 6 corde, ormai “di casa” in Italia, accompagnato dagli ottimi Nello Toscano al contrabbasso e Lucio Turco alla batteria. Il nuovo appuntamento prevede il “Rhythm & Sax 5th”, quintetto di virtuosi che unisce ottoni e percussioni. In scena, giovedì 10 luglio alle 21 nelle suggestive terrazze del Museo Diocesano di Catania l’intera gamma dei sax maggiormente usati nelle orchestre: Sax soprano, Contralto, Tenore, e Baritono. Questo tipo di formazione esalta le qualità e le timbriche sonore di questo strumento sempre molto popolare ed apprezzato, il sassofono, che sa essere a volte struggente e malinconico, altre volte allegro e trascinante. A suonarli, Giuseppe Ferlito, Delfio Virgillito, Giuseppe Torrisi e Franco Molina, accompagnati alla batteria e percussioni da Giuseppe Condorelli, cinque titolati musicisti che provengono da esperienze orchestrali in campo nazionale con orchestre classiche e Big Band. Per esplorare e far apprezzare le molteplici sfumature dello strumento inventato da Adolphe Sax, il “Rhythm & Sax 5th” ha scelto opportunamente musiche di autori apprezzati in tutto il mondo dagli ascoltatori di ogni età. Lo spettacolo offre infatti l’esecuzione impeccabile delle composizioni di autori intramontabili come Duke Ellington, George Gershwin, Ennio Morricone, Henry Mancini, Astor Piazzolla, The Blues Brothers, Michael jackson, e tanti altri, alternando in modo raffinato scatenati swing, blues e Dixieland a slow sentimentali, passando per le allegre sonorità sudamericane tipiche del samba, mambo e del cha cha cha, fino alla musica popolare napoletana e siciliana. Degna di nota anche la venue di “Jazz in… terrazza”: la lungimiranza culturale ed artistica del Museo Diocesano di Catania offre agli spettatori un “teatro” all’aperto degno delle migliori scene de “La grande bellezza”.
Il luglio di “Jazz in… terrazza” proseguirà il 31 con un altro formidabile quintetto, l’“Orpheus Jazz 5th”. È prevista il 17 agosto, fuori abbonamento, la serata-evento internazionale con la tromba di Stjepko Gut, cui il 28 agosto seguirà il “Retrato Flamenco” del “Mediterranea Sound Project”. Si chiude l’11 settembre con un altro amato trombettista: Daniel Zappa, con la Banda del Barrio Cubano.
Un cartellone di gemme musicali, di eventi variegati ed imperdibili, una preziosa location, un richiamo per appassionati e curiosi, catanesi e turisti.

Check Also

Ipotesi vulcanica per i ‘terreni caotici’ su Marte

I ‘terreni caotici’ sono aree della superficie di Marte caratterizzate da una complessa morfologia che …