sabato , Ottobre 23 2021

Al Teatro Greco di Siracusa un maestoso gala internazionale di danza con le stelle dell’Opéra di Parigi

Alessio Carbone in ArepoUn gala internazionale di stelle che offre il meglio della danza europea, ammiraglia nel mondo per scuola coreografica e prestigio degli interpreti. È questa l’irripetibile e straordinaria serata in esclusiva che il Festival Euro Mediterraneo programmerà il 18 luglio, alle 20,30, al Teatro Greco di Siracusa nell’ambito della prima, organica stagione dedicata alla grande lirica, alla grande musica e appunto alla grande danza.
Sul millenario palcoscenico del Temenite si alterneranno le étoiles dell’Opéra di Parigi, del Royal Ballet di Londra, del Wiener Staatsoper e dell’Hamburg Ballet, compagne storiche, depositarie della tradizione accademica e al contempo all’avanguardia nella sperimentazione.
Siracusa festeggia così il ritorno di Tersicore: troppo lontana infatti la breve e indimenticata stagione allestita negli anni Novanta all’Ara di Ierone. La programmazione del Festival Euro Mediterraneo si presenta in una prospettiva di turismo culturale ancora più significativa, strutturata nel segno della continuità e di una lungimirante promozione turistica internazionale.
Entriamo nei dettagli dell’entusiasmante serata, che si annuncia densa di emozioni e virtuosismo, elettrizzante energia e inimitabile grazia. Dall’Opéra di Paris arriva Alessio Carbone, unico danzatore di origini siciliane, insieme ad Eleonora Abagnato, ad avere scalato e raggiunto i vertici della trisecolare compagnia parigina. Tra le coreografie prescelte per Siracusa c’è “Arepo”, firmata da Maurice Bejart. Carbone sarà ancora il giovane straziato per amore in “Arlesienne”; infine farà sognare nelle vesti di Principe Azzuro nel celebre pas de deux di “Cenerentola”.
Dalle file del corpo di ballo del Wiener Staatsoper, arriva la sinuosa Maria Jakovleva, che affronterà l’ardua variazione del Cigno nero dal “Lago dei cigni” coreografato dal geniale Petipa sull’immortale musica di Ciaikovski. Ma la Jakoleva ammalierà anche nelle voluttuose volute di “Tango”.ue fan e étoiles del Royal Ballet si esibiranno nel passo a due dal “Don Chisciotte”, ancora una coreografia di Petipa su musiche di Minkus. Dall’Hamburg Ballet arriva la coppia formata da Silvia Azzoni e Sasha Ryabko, che vedremo impegnati nella sublime “Mahler Symphonie”.
Difficile immaginare un gala dall’impaginazione più ricca di appeal e adatta al pubblico cosmopolita in visita in luglio nel parco archeologico del mitico capoluogo aretuseo. La prommaragrammazione completa del Festival Euro Mediterraneo a Siracusa prevede, com’è noto, l’allestimento kolossal di Aida, in scena il 12,19 e 26 luglio con la regia e le scene di Enrico Castiglione, i costumi di Sonia Cammarata, protagonisti il soprano Othalie Graham, il tenore Marcello Giordani. Sul podio Gianluca Martinenghi. L’esecuzione è affidata all’Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania e al Coro Lirico Siciliano diretto da Francesco Costa. La nuova produzione sta facendo registrare un autentico boom in prevendita, a conferma del richiamo che gli spettacoli operistici firmati da Castiglione esercitano sul vasto pubblico. Una formula già collaudata fin dal 2007 al Teatro Antico di Taormina.
Proprio il Coro Lirico Siciliano sarà alla ribalta nel concerto del 20 luglio che prevede l’esecuzione di due esaltanti pagine corali, Carmina burana di Orff e Misa Criolla di Ramirez.
L’Orchestra del Teatro Bellini sarà in primo piano nel concerto del 25 luglio che proporrà la Nona di Beethoven, autentico monumento del sinfonismo, espressione tra le più alte della cultura europea.

Check Also

Sull’Etna dieci caprette sentinella con microchip e sensori: «Ci aiuteranno a prevedere le eruzioni»

Il progetto coordinato dal «Max Planck Institute» sul vulcano si basa sul «sesto senso» degli …