martedì , Giugno 28 2022

Aidone: 2-3 agosto “Morgantina rivive” – X edizione

Morgantina rivive 2014 (3)Aidone (EN). Sabato 2 agosto e domenica 3 a partire dalle 18,30 il sito rcheologico di Morgantina sarà, per il decimo anno, teatro della manifestazione “Tra mito e storia… Morgantina rivive”, organizzata dall’Archeoclub Aidone-Morgantina e dalla Compagnia Teatrale Aidonese “Kalòs”, in collaborazione sinergica con il Museo Archeologico e il Comune di Aidone. La direzione artistica è di Calogero Matina autore anche dei testi, messi a punto con la competente collaborazione di Concetta Oliveri e Silvio Raffiotta. L’ingresso è gratuito e i visitatori, oltre ad assistere a performance suggestive e coinvolgenti, possono godere della visita del sito al tramonto e in notturna, guardando con occhio nuovo e più consapevole ai monumenti che diventano la naturale location dei vari quadri drammatici.
Morgantina rivive 2014 (2)Dal 2005 si sono succedute sul palcoscenico naturale di Morgantina scene di vita quotidiana, rappresentazioni teatrali, dibattiti che hanno mescolato storia ed attualità, performance di danza. Sono momenti molto intensi che possono essere vissuti anche da protagonisti, c’è sempre un costume pronto per chi ha voglia di mescolarsi alla folla di comparse che popola il sito. Ancora una volta l’Archeoclub A-M è riuscito a coinvolgere un grande numero di aidonesi che nel corso di tutto l’anno si preparano all’evento partecipando a manifestazioni teatrali di vario tipo, come la commedia “Storia di tango e cannella” replicata il mese scorso nella scenografica cornice di san Domenico o il dossier scenico-teatrale “Non dire niente a mamma” messo in scena l’8 marzo.
Morgantina rivive 2014Quest’anno gli spettatori, accolti a gruppi, saranno guidati presso alcuni edifici dell’agorà; qui assisteranno a brevi drammatizzazioni il cui tema conduttore è – come ci spiega la presidente del sodalizio Alessandra Mirabella – la ricerca dell’arché (αρχή), l’elemento primordiale, il principio eterno che genera e corrompe tutte le cose. L’evento si concentrerà sui quattro elementi -acqua, aria, terra, fuoco- dando una plastica rappresentazione delle teorie di filosofi come Talete, Anassimandro, Anassimene, Eraclito ed Empedocle; saranno le Eliadi, Figlie del Sole, a guidare i visitatori attraverso quadri filosofici e mitologici di grande suggestione. Al centro dell’agorà le stanze del Macellum, il magnifico manufatto di epoca romana, saranno animate con scene di vita quotidiana, mentre lungo l’ agorà si snoderà il corteo sacro dei misteri eleusini in onore di Demetra-Madre Terra che giungerà al Santuario Centrale, dedicato alle divinità ctonie. Nell’Ekklesiasterion si terrà un ricco simposio durante il quale gli attori-figuranti affronteranno vari argomenti fra cui un breve dibattito di carattere politico ambientato nel periodo storico trattato e con un chiaro riferimento ai giorni nostri. La manifestazione si concluderà con un canto corale nello spazio del Teatro ellenistico.
Franca Ciantia

Check Also

Tra discese (ardite) e risalite mozzafiato. Come gli storni regolano la velocità

Uno stormo di storni. E’ quasi uno scioglilingua il cui significato ben si spiega in …