domenica , Marzo 7 2021

A San Cataldo finale regionale multiartistica MArteLive

MArteLiveAppuntamento il 2 agosto a San Cataldo: il centro storico della cittadina si riempirà di talenti da ogni parte della Sicilia, per una finale in pieno stile MArteLive. Festival di respiro nazionale, MArteLive è diventato celebre grazie all’ originalità con la quale performances artistiche di diverse discipline – musica, teatro, fotografia, pittura e videoclip – si svolgono in contemporanea in location ravvicinate, offrendo al pubblico uno “spettacolo totale”.
Tra i performer di ogni disciplina verranno scelti gli artisti che rappresenteranno la Sicilia durante la BiennaleMArteLive, l’evento unico previsto per settembre a Roma: con oltre 900 artisti ad esibirsi in contemporanea per sei giorni e sei notti, in oltre 43 location, la manifestazione rappresenterà per i talenti siciliani che si guadagneranno l’accesso alla finale un’importante opportunità di promuovere il proprio lavoro all’infuori dei confini regionali. In palio oltre 100 premi distribuiti nelle 16 sezioni artistiche di MArteLive e pubblicati sul sito www.marteawards.it/premi.
A breve sarà reso noto l’elenco dei finalisti delle sezioni artistiche che popoleranno le strade intorno alla villa comunale di San Cataldo, in viale Trieste, per una serata di creatività e arte, assolutamente da non perdere.
Le finali regionali MArteLive Sicilia quest’anno sono organizzate in collaborazione con Muddy Waters Musica, una piccola ma scatenata etichetta indipendente, che offre ai propri selezionati artisti servizi di promozione, comunicazione e booking.
Nomi interessanti anche tra gli ospiti, con la presenza di artisti affermati tra i membri della giuria, tra cui Tony Leone, Helena Russo, Paolo Amico, Loste, Rosk e Giorgio Villa, e l’esibizione della band siciliana dei Marilù, per una serata di creatività e arte, assolutamente da non perdere.

Check Also

Un nuovo software per l’analisi genomica del SARS-CoV-2

Uno studio condotto dall’Istituto di biomembrane, bioenergetica e biotecnologie molecolari del Cnr di Bari, assieme …