venerdì , Luglio 30 2021

Sicilia. Tutti a podio i piloti CST impegnati allo Slalom Rocche di Novara

Michele FerraraUna massiccia cornice di pubblico ha applaudito le gesta dei quattro portacolori della Scuderia CST Sport di Gioiosa Marea, impegnati questo fine settimana in Sicilia per la 20^ edizione dello Slalom Rocche di Novara. Lungo l’impegnativo percorso della SS 185, cui erano presenti i migliori esperti della specialità, sono andati tutti a podio i piloti del sodalizio sportivo del patron Luca Costantino. Bene, anzi benissimo, il noto preparatore Michele Ferrara che ha indossato casco e tuta per salire a bordo della performante Peugeot 106 di classe GTI 2, tenendo a far bella figura nella gara di casa. Di fatti Ferrara si è ben destreggiato tra i birilli, chiudendo con l’alloro della Classe GTI 2 e staccando il crono migliore nella seconda delle tre manches cronometrate. In Gruppo N, podio per Antonio Furnari che chiude terzo sulla Renault Clio Williams di classe N4: il miglior tempo per lui è quello fatto registrare già nella prima manche di gara. Ancora un piazzamento a podio per il catanese Giacomo Benenati che dopo una gara molto regolare, chiude terzo in Gruppo A con la sua Renault Clio Williams di Classe A4. Sfortuna invece per Davide Giorganni che ha preso parte soltanto alla seconda manche di gara e non disputando le altre due per noie meccaniche alla Peugeot 106 di Classe S5. Il patron della CST Sport Luca Costantino intanto si trova a Gubbio per festeggiare la vittoria in CIVM della punta di diamante della CST Sport Omar Magliona.


tricoli_fotoCannarella-1Non sono mancate le soddisfazioni per il sodalizio nebroideo, presieduto da Giuseppe Gulino, allo slalom delle Rocche andato in scena sulla spettacolare SS185 di Novara di Sicilia. Veloci come sempre il duo Bellini con papà Salvatore che porta la sua Radical ProSport al 12° posto assoluto e Giuseppe che strappa un tempone a bordo della sua Fiat 126 motorizzata Suzuki inserendosi in 15° posizione assoluta e conquistando anche un ottimo secondo posto di classe.
Grande dimostrazione di esperienza e capacità di guida per Alessandro Tricoli che in una ben assortita classe N2 porta alla vittoria la sua Peugeot 106 rally. Nella stessa classe buoni anche i piazzamenti per Enrico Falsetti e Gianluca Di Dio Masa rispettivamente giunti al quarto e quinto posto.
Molto positivi anche i risultati ottenuti da Claudio Di Bua su Peugeot 205 Rally che conquista un prestigioso secondo posto in classe GTI1 e dal debuttante Kevin Schepisi che ottiene il medesimo risultato conducendo una gara perfetta e senza sbavature a bordo della sua Fiat Cinquecento Sporting in classe RS1.

Check Also

Ipotesi vulcanica per i ‘terreni caotici’ su Marte

I ‘terreni caotici’ sono aree della superficie di Marte caratterizzate da una complessa morfologia che …