venerdì , Aprile 19 2024

Denise Pipitone e la TV spazzatura

La televisione ha vivisezionato Olesya per dimostrare che non è lei Denise Pipitone. Vivisezionare è il verbo più adeguato per riassumere quello che la TV italiana e la TV russa hanno fatto la scorsa settimana alla ventenne rapita da piccola e assai somigliante, oggi, a Piera Maggio, la mamma di Mazara Del Vallo che da diciassette anni cerca sua figlia e che la trasmissione Pust’ govoryat (Lasciali parlare) avrebbe voluto in studio, per far lacrimare il pubblico da casa. Da anni questa TV, fatta di spettacolo e spazzatura, ci addestra al voyeurismo. Da anni le questioni intime e private vengono analizzate, ridicolizzate e pietisticamente commentate, entrando nella vita di milioni di famiglie con una velocità incalcolabile. Piera Maggio è la mamma da consolare ma anche la donna da criticare, con lo stesso impegno emotivo. Lo spettatore è una pedina che crede di poter scegliere programmi e emozioni, ma è solo un’illusione. Siamo “pupi” manovrati dalla D’Urso ma anche dalla Sciarelli.

Gabriella Grasso

Check Also

Restituzione di quattro preziose Cariatidi del Gagini, trafugate nel 1990 dalla Chiesa Madre di Santa Maria Maggiore di Pietraperzia

La Procura Distrettuale della Repubblica di Catania dispone la restituzione di quattro preziose Cariatidi del …