martedì , Giugno 22 2021

Gagliano Castelferrato: alunni Scuola Media commemorano 59° anniversario morte di Enrico Mattei

Grande coinvolgimento per gli alunni della scuola media “E. Mattei” di Gagliano Castelferrato in occasione della chiusura delle manifestazioni per commemorare il 59° anniversario della morte di Enrico Mattei, tenutosi martedì 7 giugno 2021 presso il cortile della scuola a causa delle vigenti norme anti-Covid 19. Gli alunni della scuola media, sono stati invitati, dal presidente dell’Apve sezione di Gagliano Vito Bottitta, a partecipare ad un concorso dal titolo ”Il futuro è il presente dei giovani“ (Enrico Mattei). Quali sarebbero secondo te il pensiero e i progetti di Enrico Mattei, se fosse ancora vivo, relativamente alle problematiche ambientali?
Gli alunni hanno visionato il docufilm “Il caso Mattei” di Francesco Rosi, si sono cimentati nella ricerca di testimonianze, tramite interviste e domande alle persone più anziane che hanno partecipato di presenza a quei storici momenti, inoltre hanno letto vari articoli di giornali del tempo per raccogliere informazioni e procedere così alla stesura dell’elaborato.

Sono intervenuti alla premiazione: la Dirigente scolastica dell’ IC “Don Bosco” Troina Prof.ssa Viviana Ardica, l’ assessore alla Pubblica istruzione del Consiglio comunale Gioiana Di Gesu e tutti gli insegnanti coinvolti nel progetto. La Dirigente rivolgendosi ai ragazzi ha rimarcato quanto sia importante, per avere uomini illustri come Mattei, curare i giovani di oggi e ha sottolineato come tale compito sia affidato precipuamente all’istituzione scolastica di comune intesa con la famiglia e le istituzione ecclesiastiche.
Il 1°e il 2° premio è stato assegnato alle alunne Giovanna Cocuzza e Selenia Callozzo Cifalà Selenia della classe III B, il il 3° premio (pari merito) agli alunni Giulio Grippaldi di III A e Samuele Palmisano di III Abis.
Altri attestati di partecipazione sono stati consegnati a tutti gli alunni che hanno aderito al progetto.
L’iniziativa di coinvolgere gli alunni in questo concorso è stata molto interessante, dal punto di vista culturale, perché ha suscitato nei ragazzi la voglia e l’interesse di conoscere la storia locale e di apprezzare un personaggio di notevole rilevanza per lo sviluppo economico e sociale della nostro nazione. I ragazzi hanno compreso che Mattei ha scommesso tutto se stesso, tutto ciò che possedeva e, purtroppo, anche la sua stessa vita per portare avanti le sue idee e le sue convinzioni.

Check Also

Tregor Russo inserirà il Borgo medievale di Agira all’interno del suo nuovo libro

Lo scrittore ed artista Tregor Russo sta soggiornando due giorni nel Comune di Agira e inserirà il Borgo medievale …