giovedì , Febbraio 25 2021

Palermo. Il tema del lavoro diventa strumento di comicità al Nautoscopio al Foro Italico

pizzo Roberto“L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro”. «È più facile scriverlo nella Costituzione che farne una realtà». Questo il messaggio che accompagna “Cronache di un commesso viaggi_attore”, il monologo comico dell’attore Roberto Pizzo, tutto incentrato sulle contraddizioni del mondo del lavoro nel Belpaese, domenica 11 agosto alle 22 al Nautoscopio al Foro Italico. Una parentesi di mezz’ora, all’interno del laboratorio comico del “Taaac”.

Un racconto buffo, ma drammaticamente vero, figlio delle esperienze lavorative vissute dallo stesso Pizzo, che prima di scegliere la strada del palco, è stato impiegato all’Eni e commesso alla Expert. Attraverso questi lavori, che inizialmente sembravano incentrati sulla serietà e la precisione, Roberto Pizzo ha scoperto un mondo fatto di dirigenti ignoranti, clienti che si spacciavano per esperti di elettronica e “spacciatori” di curriculum al limite dell’impossibile.

Con la sincerità di un bambino dai capelli lunghissimi e dall’animo semplice, Pizzo racconterà, con una incredibile capacità di fare piegare in due chiunque dalle risate, anche dell’atroce calvario della perdita del lavoro e dell’iter infinito e paradossale per identificarne uno nuovo, solo per ritrovarsi con un altro impiego ai confini della realtà.

«Porterò in scena – dice Pizzo – la storia della mia vita. Leggendo il mio diario tratterò il tema del lavoro e della disoccupazione, in chiave moderna, ispirandomi alla tradizione dei grandi monologhisti satirici».

Ingresso gratuito.

Check Also

Covid-19 e cambiamenti climatici

Uno studio dell’Istituto sull’inquinamento atmosferico e dell’Istituto di scienze del patrimonio culturale del Cnr mostra …