martedì , Giugno 28 2022

Aidone. “Jazz all’Eremo” è la volta del trio Mirabella-Cultreri-Primavera

Aidone eremo by nightAidone. È arrivato al suo ultimo appuntamento l’evento Jazz all’Eremo di San Marco, una manifestazione di grande spessore che si conclude domenica 18 agosto (ore 20,30) con l’esibizione dell’ ORGAN TRIO con Giuseppe Mirabella alla chitarra, Angelo Cultreri all’organo, Emanuele Primavera alla batteria. In programma, come leggiamo dal cartellone “uno spettacolo coinvolgente ricco di composizioni originali e standards scelti con cura per il sound del Trio ispirato anche alla sonorità classica dell’organico strumentale degli anni ’60”. La manifestazione Jazz’ all’Eremo è stata inserita nel programma dell’estate aidonese ed ha riscosso un buon successo di pubblico nelle due serate precedenti, pubblico, come ci conferma Gaia Raffiotta per Bombix Mori, “attento all’ascolto, e sensibile al fascino della musica e del luogo”. L’associazione Bombyx Mori, organizzatrice dell’evento, giovane sia per nascita che per età dei suoi componenti, ha animato con iniziative culturalmente valide e raffinate la splendida ed affascinante location dell’Eremo di San Marco, dimostrando, insieme alle altre associazioni che, laddove il pubblico, che si dimena tra difficoltà finanziarie di ogni tipo, stenta a finanziare per intero eventi finalizzati ad animare le serate estive, la gente comune si rimbocca le maniche e, senza cercare il guadagno ad ogni costo, accontentandosi di un contributo simbolico e mettendo in campo le risorse del volontariato, riesce a dare forma e sostanza a iniziative lodevoli e culturalmente valide. Ricordiamo i concerti bandistici e quello del coro e dell’orchestra A. Scarlatti e altri eventi musicali di vario tipo, la manifestazione Morgantina Rivive, il concorso Madonnari, la serata di liscio organizzata dalla “Buona volontà”, le due edizioni di GREST’ quello parrocchiale e l’altro comunale, etc. etc.…. la quasi totalità del cartellone dell’estate aidonese, se si esclude la Notte Bianca e i fuochi d’artificio, sono frutto della collaborazione delle associazioni con il Comune. Lo stesso Giuseppe Mirabella nel dirsi felice di esibirsi finalmente nel suo paese, in un trio autoctono del nostro territorio, sottolinea il piacere e la soddisfazione di farlo in una manifestazione organizzata da giovani che credono e scommettono sul futuro proprio e quello di Aidone.

Franca Ciantia

Check Also

Tra discese (ardite) e risalite mozzafiato. Come gli storni regolano la velocità

Uno stormo di storni. E’ quasi uno scioglilingua il cui significato ben si spiega in …