domenica , Agosto 1 2021

A Furnari (Me) il 3° Congresso nazionale generale S.a.pens – Or.s.a.

Or.s.a.Si terrà a all’hotel Blu di Portorosa a Furnari (Me) dal prossimo 4 al 7 settembre il 3° Congresso nazionale generale S.a.pens – Or.s.a. , il sindacato autonomo dei pensionati. Durante la convention si svolgerà anche un convegno per parlare delle problematiche degli anziani dal titolo “Cambiare per costruire un futuro migliore”. Al congresso-convegno, al quale parteciperanno oltre cento delegati nazionali, saranno presenti tra gli altri il segretario generale Giuseppe Torrente, il segretario provinciale Francesco Rossellini, l’assessore regionale alle infrastrutture e ai trasporti Nino Bartolotta e il sindaco di Furnari Mario Foti. Quest’ultimo darà il saluto dell’amministrazione il 4 settembre all’apertura dei lavori alle 15, mentre l’ assessore Bartolotta interverrà il 6 settembre alle 10. “Quest’anno il nostro motto è cambiare per costruire un futuro migliore – ha detto il segretario provinciale Francesco Rossellini –. Noi pensionati crediamo che in questo periodo di crisi economica e sociale e di disgregazione dei valori tradizionali, possiamo essere un punto di riferimento per i giovani e aiutarli a superare le difficoltà con la nostra esperienza. Per fare questo però, si deve cambiare il paradigma del nostro modello di sviluppo cercando di trovare delle soluzioni adatte a creare nuovi posti di lavoro sfruttando le competenze e puntando sul merito e sulla qualità. Si devono tagliare gli sprechi e i costi della politica e investirli in formazione, lavoro e nuove infrastrutture”. “Per quel che riguarda gli anziani – ha proseguito Rossellini – sono evidenti le problematiche economiche con cui si è costretti a vivere dopo anni di duro lavoro. Nonostante un sistema fiscale tra i più alti di Europa, inoltre i servizi, l’assistenza di servizi integrati sanitari e socio assistenziali sono sempre più carenti. La crisi sta moltiplicando le difficoltà a partire dalle fasce più deboli, aumentando le disuguaglianza, la povertà e l’esclusione sociale. Una situazione così drammatica impone a tutti una assunzione di responsabilità per realizzare interventi strutturali che dotino il Paese di una rete adeguata di servizi, puntando su un modello che sappia valorizzare gli anziani e i giovani, creando una società più giusta, per migliorare il confronto intergenerazionale”.

Check Also

Ipotesi vulcanica per i ‘terreni caotici’ su Marte

I ‘terreni caotici’ sono aree della superficie di Marte caratterizzate da una complessa morfologia che …