lunedì , Maggio 17 2021

Gangi: vivere in Assisi

Gangi vivere in AssisiTutto pronto a Gangi per la settima edizione di “Vivere in Assisi”, tra nuove rappresentazioni e location, l’appuntamento è per domani alle 20. Una via porticata, visibile da piazza San Paolo, segno architettonico di una città apparentemente chiusa, darà l’accesso al borgo del Duecento, un intero quartiere fra via Castello e piazza Catena ospiterà tra labirinti di vicoli e case pittoresche botteghe di ebanisti, scalpellini, tessitrici, filatrici, calzolai, ma anche mercati, luoghi di ritrovo e incontro medievali.

Come in un girone dantesco, alcune guide accoglieranno i visitatori-pellegrini che saranno condotti attraverso un coinvolgente percorso intriso di spiritualità e di storia che narrerà, con piccoli spettacoli teatrali, i momenti più rappresentativi della vita di San Francesco.

La kermesse sarà riproposta per tutto il fine settimana e sabato e domenica, con inizio alle 18, previsto il corteo storico, in abiti d’epoca, che da Piazza San Paolo raggiungerà piazza del Popolo, poi ogni figura raggiungerà il quartiere del Monte dove si trasformerà nel personaggio che impersona per la rievocazione dell’ambiente medievale assisiano. Duecento i figuranti impegnati nella rappresentazione. Tra le novità di questa edizione la sinergia tra teatro, arte e musica con musici, poeti e cantori che accompagneranno i viaggiatori. Un singolare itinerario che costituisce un autentico cammino dello spirito nonché un’esperienza di viaggio nel cuore della Sicilia. Lo spettatore diventerà attore mischiandosi al cammino spirituale di “Francesco” e novità di questa settima edizione la partecipazione straordinaria, di Anita Vitale, Francesca Incudine, il Dammen Quartet e la Sand Art di Stefania Bruno.

Per vivere a pieno l’atmosfera del tempo, nei quattro giorni della manifestazione, sarà possibile cenare (previa prenotazione) all’interno delle caratteristiche taverne medievali allestite, con dovizia di particolari, un ricco menù studiato con cura per assaporare piatti dell’epoca, ricette medievali originali servite in cocci di terracotta e accompagnate da ottimi vini rossi. Al costo di 13 euro sarà possibile degustare il menù fisso a base di: “cacio dulci”, salsicce “de porcellotto stacionato”, brodo de ciceri rosci, seymè di vitello, vino bono del la casa cum fructa fresca de stacione e castagnole. Per prenotare un pasto nella taverna telefono: 3204059533.

In occasione della manifestazione in Piazzetta “Zoppo di Gangi” il Comune di Gangi mette a disposizione dei produttori locali uno stand per la promozione e vendita di prodotti tipici. E ancora sabato e domenica previsto anche un raduno di auto d’epoca. Per maggiori informazioni: www.vivereinassisi.it. La manifestazione è realizzata con il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura, Officina di studi medievali, Frati minori di Sicilia e Ordine Francescano secolare d’Italia e Comune di Gangi.

Check Also

Luce e nanoparticelle per una catalisi ‘verde’

Uno studio condotto da Cnr, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Bologna e …