sabato , Maggio 8 2021

Enna. Autodromo Pergusa, Legambiente: “va smantellato, non rilanciato”

autodromo_pergusa F1È scontro sull’autodromo di Pergusa tra Regione e Legambiente. L’Assemblea regionale siciliana ha infatti approvato una mozione per il rilancio dello storico circuito, mentre per Gianfranco Zanna, direttore regionale di Legambiente Sicilia, «va smantellato e non rilanciato».

L’AFFONDO DI LEGAMBIENTE – «Siamo contrari a qualsiasi intervento di ristrutturazione e/o ammodernamento», tuonano gli ambientalisti. E ancora: “Smettiamola di alimentare enti e strutture inutili, che sprecano solo risorse economiche che si possono, invece, investire per l’ambiente e la natura». «Conosciamo benissimo l’inutilità delle mozioni approvate dal parlamento siciliano – aggiunge Zanna – che impegnano il governo regionale a roboanti compiti mai realizzati e riteniamo, quindi, che anche questa mozione sull’autodromo di Pergusa farà la stessa ridicola fine».

RISERVA NATURALE – «Quello che ci preoccupa, non poco», spiega poi il direttore generale di Legambiente Sicilia, «sono le ragioni che hanno spinto alcuni deputati a presentare questa mozione: l’idea che il futuro di quel territorio deve continuare ad essere legato a una struttura ormai vecchia e obsoleta, quasi del tutto inutilizzata e mangia soldi». L’anello del circuito, ha una lunghezza di 4.950 metri ed è immerso nel paesaggio della Riserva naturale Lago di Pergusa, crocevia del traffico di uccelli migratori, tra cui esemplari rari, nell’isola. E sottolinea Zanna come già dal 1995 – anno dell’istituzione della riserva naturale, la pista doveva essere smantellata. «Il lago di Pergusa è una delle zone siciliane tra le più importanti e delicate, con la sua area protetta, la sua storia e il suo mito, in tutti questi anni mortificati e soffocati da una nera, squallida e orrenda striscia di asfalto».

LO STORICO CIRCUITO – Dopo un periodo di declino – fra il 2004 e il 2011 l’attività sportiva è stata sospesa a causa di lavori di ristrutturazione della pista con ritardi nel rilascio della regolare omologazione dovuti all’adempimento di procedure burocratiche – Pergusa ha ricominciato da qualche anno a riportare in Sicilia categorie interessanti di motorsport. Nel 2011 è stato omologato nuovamente dalla FIA a «grado 3» e lo scorso ottobre ha anche ospitato una tappa del campionato Superstars. Il circuito accoglie anche attività collaterali, come mostre di auto d’epoca e concerti.

FERRARI DAY – Certo non si può negare che l’autodromo di Pergusa sia un pezzo importante dell’antologia sportiva siciliana. Questo impianto ha ospitato nel corso degli anni appuntamenti di grande spessore agonistico dalla Formula 1 al campionato mondiale di Superbike. E nel 1997 ha ospitato il Ferrary Day in occasione del cinquantesimo anniversario della casa del «cavallino rampante». Giunsero per l’occasione sull’isola Michael Schumacher, Eddie Irvine e i componenti della squadra corse di Maranello, guidati dal presidente Luca Cordero di Montezemolo. Presenti oltre centomila spettatori.

corrieredelmezzogiorno.corriere.it

Check Also

Luce e nanoparticelle per una catalisi ‘verde’

Uno studio condotto da Cnr, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Bologna e …