lunedì , Giugno 14 2021

Anteprima under30 per “La traviata” di Verdi al Teatro Massimo di Palermo

Teatro Massimo di PalermoSulla carta è praticamente “sold-out”: ultimissimi posti per “Verdi come noi” anteprima dell’opera “La traviata” organizzata dall’Associazione “Giovani per il Teatro Massimo” nell’ambito dei festeggiamenti per il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi 1813-2013.

“Siamo molto contenti del supporto che ci viene offerto dall’Associazione Giovani per il Teatro Massimo – dichiara il Commissario straordinario, prefetto Fabio Carapezza Guttuso – L’entusiasmo, la dedizione, l’impegno di questi ragazzi testimoniano il potere di aggregazione della musica classica anche nei confronti delle giovani generazioni. Il Teatro Massimo si apre quindi ancora una volta al nuovo pubblico, soprattutto in questo caso quello degli universitari sotto i 30 anni, un pubblico di curiosi, alcuni dei quali vedono forse un’opera dal vivo per la prima volta, altri già giovanissimi appassionati, la cui presenza smentisce il luogo comune che vorrebbe l’opera riservata agli anziani”.

Anche sul palcoscenico del Teatro Massimo di Palermo non mancheranno i giovani: nel ruolo della protagonista debutta in Italia uno dei soprani più celebri di oggi, la palermitana Desirée Rancatore e un altro giovane interprete palermitano, il baritono Vincenzo Taormina nel ruolo di Giorgio Germont e il tenore Stefano Secco nel ruolo di Alfredo. Giovane anche il direttore, Matteo Beltrami.

L’allestimento proviene dal Teatro Regio di Torino e del Santa Fe Opera Festival ed è firmato dal celebre regista e costumista Laurent Pelly.

L’evento “Verdi come noi” ideato e realizzato interamente dai “Giovani per il Teatro Massimo” non prevede “soltanto” l’opera ma alla fine anche altre attività che si svolgeranno nelle sale del Teatro, fra cui gli “Opera Happenings” e un concerto della nota band palermitana “I tre terzi”(Claudio Terzo chitarra e voce, Ferdinando Moncada chitarra e voce, Nicola Liuzzo batteria e voce, Diego Tarantino, basso) che eseguirà oltre al loro consueto repertorio inedite trascrizioni di pagine di Giuseppe Verdi.

Per gli “Opera Happenings” alcuni giovani attori (Alessandra Savì – Aida; Antonio Panzica – Manrico; Claudio Mannino – Otello; Claudio Pellerito – Rigoletto; Silvia Lavanco e Lorenzo Lombino) saranno celebri personaggi delle opere di Verdi e racconteranno al pubblico la loro storia, proponendo anche foto-ricordo della serata da condividere sui social-network.

Costituita poco meno di un anno fa da un gruppo di appassionati under30 molti dei quali ex-Ambasciatori del Teatro, l’Associazione “Giovani per il Teatro Massimo” vanta oggi circa 200 soci, il numero più alto fra le associazioni giovanili italiane di appassionati d’opera (presenti tra l’altro a Milano, Genova, Verona, Venezia, Cagliari).

In pochi mesi hanno realizzato, su impulso del Commissario straordinario Carapezza Guttuso e con la collaborazione di tutto il Teatro, numerose iniziative tra cui la partecipazione diretta a prove aperte conferenze e concerti del Massimo; la Caccia al Fantasma per la “Settimana del Teatro” a maggio e una introduzione all’ascolto della Traviata per il progetto PalermoLegge. In occasione di “Verdi come noi” avrà inizio il tesseramento 2014 e verranno presentate le iniziative per l’anno nuovo, fra cui “I mestieri del Teatro: scenografi e costumisti” conversazioni ideate per gli studenti dell’Accademia delle Belle Arti, un laboratorio per conoscere e provare “I suoni del Teatro” con la partecipazione dell’Orchestra e del Coro del Massimo, Chi si tessera durante la serata riceverà in omaggio una shopping bag e tante altre agevolazioni.

Check Also

Dimmi a chi telefoni e ti dirò dove abiti

È possibile localizzare la posizione di un’abitazione attraverso l’analisi dei dati di telefonia mobile? L’Istituto …