martedì , Novembre 30 2021

Rekking monte Genuardo e visita all’abazia di Santa Maria del Bosco

Santa Maria del Bosco di CalatamauroRekking monte Genuardo e visita all’abazia di Santa Maria del Bosco

Appuntamento dei partecipanti alle ore 9:30 a Bisacquino (PA) presso Piazza Triona, dopo aver riempito le borracce con la freschissima acqua della Fontana della Piazza (proveniente dalle Sorgenti di Monte Triona, monte che sovrasta il piccolo paese sicano) si effettuerà un breve spostamento in auto all’ingresso della Riserva Naturale Orientata “Monte Genuardo e Santa Maria del Bosco”.

La Mattinata sarà dedicata al Trekking alla “conquista” di Monte Genuardo con arrivo all’Abbazia di Maria del Bosco di Calatamauro dove all’interno si pranzerà con una degustazione di prodotti tipici dell’Area Sicana.

Dopo il pranzo, in via eccezionale si effettuerà la visita del luogo.

La Riserva N. O. Monte Genuardo e Santa Maria del Bosco è stata istituita nel 1997 e tutela un territorio prevalentemente montuoso che si estende per circa 2.552,91 ettari, nel territorio dei comuni di Contessa Entellina, Giuliana e Sambuca di Sicilia. L’area è dominata dal Monte Genuardo (1180 m), sui cui fianchi sono presenti formazioni laviche di rilievo geologico.

Punto di interesse storico e monumentale è senz’altro l’abbazia prima benedettina e successivamente olivetana di Santa Maria del Bosco di Calatamauro è sita nel comune di Contessa Entellina da cui dista 3 km circa e a 5,5 km da Bisacquino. La data di inizio della costruzione non è nota con precisione, ma si ipotizza che l’abbazia possa risalire al V secolo. Le prime fonti della sua esistenza risalgono all’anno 1078.

Info del trekking:

Difficoltà: Escursionistica; durata: 4 ore circa (escluse eventuali pause per visite e pranzo); lunghezza complessiva: 8 km; dislivello max: 330 mt.

Note di viaggio:

Si consiglia di portare: macchina fotografica, abbigliamento adeguato da trekking, cappellino, zaino con scorta d’acqua, impermeabile per eventuale pioggia, bacchette. Si sottolinea che anche in giornate soleggiate le condizioni climatiche in zone di montagna possono variare bruscamente; pertanto si consiglia di munirsi di abbigliamento adeguato.

Inoltre si consiglia di “dimenticare” il cellulare in auto: l’escursione vuole offrire ai partecipanti il lusso di essere irreperibili per alcune ore, cosa ormai impossibile nella vita quotidiana; il cellulare della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza.

Costi:

Quota di partecipazione: € 16,00 (comprensivo di: degustazione, Assicurazione, quota guide).

Per aderire:

Per aderire: contattare entro le ore 12 di sabato 23 novembre la Cooperativa ai seguenti numeri: 0922.989805, 347.5963469, o inviare mail (info@quisquina.com), post o messaggio tramite fb “Amici del Trekking sui Sicani”.

L’escursione sarà diretta dai Dottori Forestali Giuseppe Traina e Filippo Gannuscio e dalla Guida GAE Giuseppe Adamo.

Come arrivare:

Da Agrigento dalla 115 e, superata Sciacca, imboccare la Palermo-Sciacca ed uscire a Sambuca di Sicilia e proseguire per la per la 188 in direzione di Bisacquino.

Da Palermo: sulla scorrevole Palermo-Sciacca, uscire a Sambuca di Sicilia e proseguire per la per la 188 in direzione di Bisacquino.

Check Also

Simulare il mondo quantistico dei laser con atomi ultrafreddi

Rivoluzionare l’utilizzo dei laser, rendendoli componenti chiave delle tecnologie quantistiche: dalla sensoristica alla comunicazione, fino …