venerdì , Maggio 20 2022

Sicilia. Il S€CU£I@NO “la moneta complementare”

moneta complementareEntriamo nell’associazione “Isola Felice” e sembra veramente di stare in un’altra dimensione.

Cortesia, simpatia, garbo contraddistinguono il Presidente dell’Associazione Giorgio Albanese, il Vice Presidente Sergio D’Adelfio e tutti i componenti del gruppo.

Ma cos’’è “Isola felice? L’Associazione di Promozione Sociale ed Economica, di Sviluppo e Cultura d’Impresa, no-profit “Isola Felice”, nasce dal desiderio di un gruppo di imprenditori e professionisti di unirsi  con l’intento di creare un luogo d’incontro virtuale tra imprenditori e  consumatori locali ove entrambi possono trarre un vantaggio.

Ma da cosa nasce l’idea di Isola felice?

Sono un dottore commercialista – dice il Presidente Giorgio Albanese – e proprio in virtù di questo lavoro mi rendo conto della grave crisi economica che attraversa la nostra. città  e la Nazione intera. Per me è fondamentale il rapporto di lavoro- continua Albanese – basato sulla fiducia e sul rispetto. Mi rendo conto che solo grazie al lavoro si possono superare i drammi familiari dovuti alla disoccupazione e alla chiusura delle fabbriche. Isola felice è un’associazione che si propone di venire incontro, in questo momento di crisi,  sia ai consumatori, aiutandoli e consigliandoli negli acquisti,  che alle imprese, avendo come obiettivo quello di presentare loro nuovi potenziali

clienti associati. Si sviluppa così un circolo virtuoso basato su domanda e offerta che genera sviluppo economico.

Isola felice, inoltre è dotata di uno “sportello di primo ascolto” dove diversi associati esperti mettono a disposizione gratuitamente le loro competenze sulle seguenti tematiche: Problemi legali, tutela bancaria, consulenza su finanziamenti, servizi di natura contrattuale, tutela di diritto penale (stalking e diritto penale tributario)Sportello immigrati.

Cosa importante da dire che allo sportello si stanno aggiungendo nuove figure professionali

d’aiuto alla collettività .

Un’altra iniziativa promossa dall’associazione è  il rivoluzionario progetto Seculiano.  “Oggi gli imprenditori- riprende Giorgio Albanese – sono anche in crisi perché  hanno sempre meno clienti e per non perdere l’opportunità  di vendere, effettuano sconti. Tutto ciò causa per l’imprenditore, una diminuzione del suo margine di guadagno che innesca un circolo vizioso nella sua sfera imprenditoriale generando perdita di liquidità …

Interviene allora il Signor Sergio D’Adelfio Imprenditore in Palermo e Vice presidente

dell’associazione Isola Felice – nonché ideatore,assieme al Dott. Albanese del Progetto Seculiano): “Si vuole stringere un patto -dice – con gli imprenditori siciliani aiutandoli negli acquisti. Col sistema Seculiano si trasforma quella che è ¨ la perdita di profitto aziendale, generata dallo sconto concesso, in crediti commerciali (seculiani).  L’imprenditore così potrà trasferire (mediante un sistema tecnologico innovativo Internet 2.0), in modo sicuro ed istantaneo, tale”moneta complementare” ad altri titolari di attività  economica, ed effettuare i propri acquisti sia nella sfera aziendale che personale . Si e’ voluto creare così un meccanismo economico, parallelo all’euro, che permette all’imprenditore di autofinanziarsi senza ricorrere all’indebitamento bancario ed ancor peggio a sistemi illeciti di finanziamento”.

Check Also

Anche le bioplastiche si degradano lentamente nell’ambiente

Se disperse nell’ambiente anziché conferite correttamente nel compost, anche le bioplastiche hanno tempi di degradazione …