sabato , Luglio 24 2021

La scrittrice licatese Zangara vola a Zurigo per parlare del contributo dei siciliani alla Resistenza

Gaetano Savatteri Francesco Pira e Carmela ZangaraE’ volata a Zurigo la scrittrice licatese, Carmela Zangara, per partecipare domani pomeriggio, 25 aprile, alle ore 18,30, presso la “Casa d’Italia” (Erismannstrasse 6 -8004), alla celebrazione della “Festa della Liberazione” . L’iniziativa è promossa dal Comitato XXV Aprile di Zurigo col patrocinio del Consolato Generale d’Italia e del Comites di Zurigo. La cerimonia verrà introdotta dal presidente del Comitato XXV Aprile Salvatore Di Concilio. A seguire i saluti del console generale d’Italia a Zurigo Francesco Barbaro e del presidente del Comites di Zurigo Paolo da Costa. Dopo i saluti di rito sarà proprio la docente licatese di letteratura italiana e scrittrice italiana Carmela Zangara a relazionare sul tema “Il contributo dei siciliani alla Resistenza italiana”.

Carmela Zangara, storia e autrice di diversi libri sullo sbarco alleato in Sicilia e sulla seconda guerra mondiale ha pubblicato lo scorso anno, per i tipi de “La Vedetta”, una monografia in cui ha spiegato come i partigiani siciliani ebbero un ruolo importante nella Resistenza, ed in particolare dall’8 settembre del 1943 al 25 aprile 1945. E di questo suo lavorò parlerà domani a Zurigo.Il volume s’intitola “Per liberarl’Italia…I siciliani nella Resistenza” . Ha “catalogato” con un attento lavoro di ricerca tutti i siciliani che operarono attivamente, “molti –spiega Zangara – sacrificarono la loro vita alla causa della libertà, nelle varie regioni del centro nord del nostro paese”.

Proprio per il suo volume la professoressa Zangara è stata chiamata come relatrice principale alle celebrazioni del 25 aprile a Zurigo.

“Fu una guerra controversa, come ho avuto modo di testimoniare con il mio lavoro di ricerca – dice Carmela Zangara molto emozionata per l’inattesa convocazione a Zurigo – che vide schierati su due fronti opposti gli italiani che lottavano per due diverse concezioni di intendere la libertà: da una parte le formazioni partigiane che aggregarono civili e militari delle regie forze armate e dall’altra i fascisti della Repubblica Sociale di Salò e le truppe naziste. E ciò che accadeva in un’Italia divisa a metà: al centro sud l’Italia monarchica liberata dagli anglo-americani, a nord l’Italia sotto il controllo dei nazi-fascisti”.

Nelle foto la scrittrice Carmela Zangara, con lo scrittore e giornalista Gaetano Savatteri, ed il sociologo e giornalista Francesco Pira durante la manifestazione culturale “Autori in Piazzetta” a Licata

Check Also

Ipotesi vulcanica per i ‘terreni caotici’ su Marte

I ‘terreni caotici’ sono aree della superficie di Marte caratterizzate da una complessa morfologia che …