martedì , Giugno 22 2021

Caltagirone. “Biennale della ceramica e delle architetture di paesaggio” mostra di pittura “Variazioni”

caltagironeCaltagirone. Su iniziativa dei Musei civici “Luigi Sturzo”, le sale delle esposizioni temporaneee dell’ex Corte Capitaniale ospitano, dal 13 maggio (inaugurazione alle 18) a domenica 8 giugno, la personale di pittura “Variazioni”, di Isabella Spatafora. La mostra rientra fra le iniziative della “Biennale della Ceramica e delle Architetture di Paesaggio”, collegata all’esposizione “Arte ceramica al femminile”.

Essa rappresenta un omaggio a Isabella Spatafora, singolare e originale artista nata a Caltagirone, dove ha frequentato, sotto la guida del noto artista Gianni Ballarò, allora giovane insegnante, la Scuola d’arte per la ceramica, imparando a disegnare e modellare. Dopo una lunga esperienza artistica e esistenziale che la vede vera e originale outsider – pur se informata e attenta conoscitrice dell’arte moderna e contemporanea – a partire dal 2008 Isabella Spatafora inizia un percorso ispirato dall’osservazione, durante lo scorrere delle giornate nella stanza dove lavora, degli sprazzi di luce e dei riflessi provenienti dai vetri della casa di fronte.

“Spettacolari giochi di luce che vibrano su piccole superfici – si sottolinea dai Musei civici -colpiscono anche i suoi dipinti appoggiati qua e là, dando luogo a esiti visivi inaspettati. Nasce così il lavoro che viene esposto in questa occasione nella sua città natale, dal titolo “Sprazzi di luce nello spazio tempo”: un nuovo ciclo di opere dove il pennello coglie la luce che irrompe e scompare in un lampo, suggerendone la cattura e la tracciabilità sequenziale delle fasi in trasformazione”.

Check Also

Dimmi a chi telefoni e ti dirò dove abiti

È possibile localizzare la posizione di un’abitazione attraverso l’analisi dei dati di telefonia mobile? L’Istituto …