domenica , Maggio 9 2021

“ECS”, nasce la nuova Socialife siciliana

Socialife sicilianaEcs, come “ciò che è stato”: luoghi, panorami, colori, suggestioni sbiaditi dal tempo ma non per questo cancellati dalla memoria. Riprendere da “dove eravamo rimasti”, dove ci divertivamo, ascoltavamo buona musica, ballavamo in pista sorseggiando un drink, proprio dove sapevamo di incontrare la nostra gente. Ed è lì che sono tornati tre catanesi, mettendo in piedi il progetto “Ecs” mossi dal desiderio di recuperare e valorizzare le mete siciliane che hanno lasciato il segno nell’identità culturale e sociale di intere generazioni. L’intuizione è di Alessandro Scardilli, Gianluca Abadessa e Igor Farfante, che hanno voluto dare un’impronta tematica distintiva, forte, identificativa, ai luoghi cult delle estati siciliane, «per offrire momenti di aggregazione attraverso la musica, i sapori della nostra tradizione, la fruizione delle bellezze naturali e artistiche che caratterizzano la Sicilia Orientale – commentano – un omaggio a “ieri” puntando sull’oggi, dal sapore vintage e contemporaneo allo stesso tempo. Nel modo più semplice: riappropriandosi degli spazi, architettonici e naturali, rimodulando gli ambienti senza intaccarne l’origine, bensì riportandola alla luce. Così faremo per tre luoghi simbolo come “La Vela”, terrazza naturale sulla riserva protetta della Timpa ad Acireale; il Meridien, salotto sul mare, negli anni meta irrinunciabile per siciliani e turisti; il quartiere di San Berillo, dove in autunno alle luci rosse del degrado si sostituiranno quelle dei riflettori puntati sulla riqualificazione culturale e urbana, trasformando una ex casa di appuntamenti in un locale “ad arte” nel vero senso della parola».

A tenere a battesimo “Ecs” per il primo appuntamento di domenica 8 giugno alla Vela (via provinciale per Riposto 55 Acireale), non poteva che essere la band simbolo del “ritrovamento”, protagonista di una réunion a trent’anni dal debutto: i Denovo. Alle ore 20.00 suonerà dal vivo la storica formazione composta da Mario Venuti, Luca Madonia, Tony Carbone e Gabriele Madonia: un omaggio a chi, in fondo, Wilma non l’hai mai dimenticata, perché tutto ha avuto inizio con lei che ha dato il nome al brano d’esordio di una rock band che sarebbe in poco tempo diventata l’orgoglio siciliano nel panorama musicale italiano. Con l’album “ritrovato” Kamikaze Bohemien che non dimostra affatto l’età che ha, i Denovo porteranno un po’ del loro passato nella suggestiva terrazza rivisitata in stile eoliano, affacciati sulla costa della Timpa, in un ambiente che richiama in ogni sua parte le atmosfere isolane, dove il bianco si mescola al blu del mare e al verde della natura. Restituendo così un pezzo di Sicilia con un’atmosfera d’altri tempi.

Le porte saranno aperte dalle 18.30 per un cocktail in terrazza, chi vorrà potrà cenare in pizzeria: l’after show sarà dedicato alle sonorità funky, afro-beat con il dj set di Salvo Borrelli Fonkarelli, con alcune anticipazioni del nuovo progetto “Mambossa”.

Check Also

Luce e nanoparticelle per una catalisi ‘verde’

Uno studio condotto da Cnr, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Bologna e …