domenica , Maggio 9 2021

Al via il "1° Rally Fiume Platani

rally 1 fiume plataniCasteltermini (AG). E’ iniziato con le operazioni di verifica il “1° Rally Fiume Paltani”, la gara che coinvolge le provincie di Agrigento, Caltanissetta e Palermo, organizzata dalla Caltanisssetta Corse con la collaborazione degli Automobile Club Nisseno ed agrigentino ed il supporto dei comuni di Cammarata, Campofranco, Casteltermini e Castronovo di Sicilia. Sono quarantaquattro gli equipaggi verificati, che sempre questa sera, dopo la partenza dalla Piazza Duomo di Casteltermini alle 20.30 in ordine numerico invertito, si sfideranno sui 2,44 Km della prova speciale “Santa Croce” dalle 20.49, prima dell’entrata nel riordinamento notturno alle 21.30. Domani, Domenica 22 giugno altri nove crono e l’arrivo alle 18.30 presso il Centro Commerciale “La Fornace” di Cammarata, quartier generale della competizione. Ad aprire le partenze questa sera sarà il driver di Casteltermini Vincenzo Licata navigato dall’aragonese Alfonso Chiappara su una vettura storica la Fiat X1/9 con il numero 71, via via tutti gli altri concorrenti in ordine numerico decrescente.
Casteltermini 1 rally fiume PlayaniDomani, domenica 22 giugno, la gara riprenderà alle 8.39 con l’uscita dal riordino notturno e l’entrata nel primo dei tre parchi assistenza sempre a “La Fornace”, gli altri due saranno alle 11.46 e 15.08, mentre nella stessa sede i riordinamenti saranno alle 11.16, 14.38 e 18.00. Nove le prove speciali della seconda giornata di gara: “Cammarata” (Km 7,92) alle 9.21, 12.43 e 16.05; “Campofranco” (Km 5,03) alle 10.10, 13.32 e 16.54; “Save” (Km 5,07) 10.39, 14.01 e 17.23. In totale gli equipaggi percorreranno 265,91 Km di cui 60,64 suddivisi nei dieci crono. Prove tecniche altamente spettacolari per l’allestimento delle quali è stato necessario un coordinamento di uomini e mezzi al momento impeccabili. Per tali ragioni, il comitato organizzatore con in testa il patron della scuderia Caltanissetta Corse, Peppe Lombado tiene a ringraziare le autorità e gli amministratori locali dei comuni coinvolti.
Nella seconda giornata la gara proseguirà con il passaggio delle auto in ordine numerico crescente, infatti, con il numero “1” sulle portiere della Peugeot 207 Super 2000 saranno il canicattinese Alfonso Di Benedetto ed il messinese Rosario Siragusano, portacolori S.G.B. Rally, a patire per primi. Seguiti da Gianni Mirabile sulla Renault Clio Super 1600, quindi, altre tre Renault Clio S1600 di Valerio La Rosa, Giuseppe Airo Farulla e Carmelo Matina. A seguire il gruppo R3 delle Renault New Clio con Enzo Barcellona. In gruppo A, con sicure ambizioni per la classifica assoluta il nisseno Roberto Lombardo ed Alessio Di Franco alfiere del Gruppo Trinacria Corse, su Renault Clio Williams; nello stesso gruppo accese sfide saranno in classe 1600 dove figura il palermitano Giancarlo Sabatino con la Citroen Saxo VTS, come Sebastiano Nisi, mentre il trapanese Fabio Bologna avrà la Peugeot 106 Kit. Per il gruppo N in classe 2000 sarà sfida anche tra Salvatore Tinnirello, Giuseppe Fatauzzo e Dario Granata, tutti con le Renault Clio.

Check Also

Luce e nanoparticelle per una catalisi ‘verde’

Uno studio condotto da Cnr, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Bologna e …