sabato , Luglio 24 2021

Doria e Martorana su Peugeot si aggiudicano il 12° Rally di Caltanissetta

Eros DoriaCaltanissetta – Il nisseno Eros Doria, in coppia con la concittadina Viviana Martorana, al volante della Peugeot 207 S2000, ha vinto oggi il 12° Rally di Caltanissetta, organizzato dalla Scuderia Caltanissetta Corse in collaborazione con il locale Automobile Club, quarta prova del Trofeo Rally Nazionali 6^ Zona a coefficiente 1. La gara, valida anche per il Campionato Siciliano Rally ed il Campionato Sociale Automobile Club Caltanissetta, che completa insieme alla cronoscalata Coppa Nissena il panorama motoristico provinciale, disputatasi tra Sabato 13 e Domenica 14 Settembre, ha conosciuto fasi di grande agonismo, tra i 38 equipaggi che hanno preso il via nella centralissima e gremita piazza Garibaldi della cittadina siciliana. Seconda piazza assoluta per l’equipaggio che godeva dei favori dei pronostici, ovvero il duo locale Roberto Lombardo-Alessio Spiteri sulla Renault Clio Williams. A completare il podio l’altro agguerrito equipaggio nisseno composto da Salvatore Di Caro e Michele Castelli con la Peugeot 106 Rally. La vittoria del 30enne Doria è arrivata al termine di un dominio assoluto, con 8 vittorie parziali su 9 prove previste in programma. Dopo aver preso il comando della gara con un attacco deciso sulla prova speciale di apertura, staccando con forza il favorito della vigilia, Roberto Lombardo (Renault Clio Williams), ha poi allungato nella seconda prova, la Santa Caterina, complice una foratura alla gomma anteriore destra, che ha arrestato la cavalcata di Lombardo- Spiteri. I due “Devils” dopo la foratura, hanno accumulato un ritardo di oltre 30’’ ed oltre a cedere il passo all’altro equipaggio nisseno Di Caro – Castelli con la Peugeot 106 Rally, hanno definitivamente perso l’opportunità di vincere il Rally. Foratura a parte, i quattro volte vincitori del “Caltanissetta” hanno dovuto piegarsi alla migliore motricità della Super 2000 di Doria, sapientemente sfruttata dalle redditizie doti di guida del pilota. Con Lombardo costretto al recupero, Vara e Pilato ritirati e Di Caro attardato anche per un paio di incertezze in fase di cambiata, Eros Doria e la navigatrice la 22enne Viviana Martorana, si sono scoperti leader in solitaria già al termine della prime tre prove speciali, gestendo la posizione con freddezza senza sbavature sino alla fine del rally. I portacolori della scuderia siracusana Sunbeanm Team hanno nel corso dei riordini chiesto agli uomini della Ferrara Motors di indurire leggermente gli assetti.
“Siamo veramente felici di poter iscrivere il nostro nome sull’albo d’oro di una manifestazione tanto impegnativa – ha dichiarato Eros Doria- eravamo consci del fatto che non fosse per nulla semplice, tanto per la qualità degli altri concorrenti, quanto per il fatto che è la prima gara che disputiamo con la questa Super 2000”.
Fuori dal podio, la gara è stata frizzante e spettacolare, sebbene senza i protagonisti della R3C, tutti fuori per cause diverse. Maurizio Mirabile e Giuseppe Avenia sulla Renault Clio che conducevano in solitaria la cavalcata verso il primato di classe R3 causa ritiro per Filippo Vara per dolori alla spalla, sono stati infatti costretti anche loro al ritiro nella penultima prova causa incidente. L’episodio ha costretto la direzione di gara a conteggiare la prova in trasferimento. Quarta piazza per i portacolori della scuderia P.S. Start, il pilota di san Giuseppe Jato Giuseppe Cannino in coppia con l’aragonese Giuseppe Buscemi, autori di una gara regolare, affrontata con l’obiettivo di “arrivare in fondo”. Quinti assoluti gli ennesi Mario Miraglia e Gianluca DI Marca su su Renault Clio di Classe N3. Sesta posizione e primi di classe A5 i nisseni Luca Bellia e Michele Bellomo. Settimi assoluti Arasi- Aliberto su Citroen C2. Ottava piazza per i nisseni Carbone – Lombardo su Clio Williams in Classe N3. A completare la top ten Sorce-Zambito e Lombardo –Guttadauro su Peugeot 106 Rally.
Tra le storiche, il successo è andato all’equipaggio nisseno Gaspare Giancani e Giusepe Faraci sulla sempre affidabile Fiat 127. Secondi Salvatore Lombardo e Carlo Angilella che hanno risolto in gara i problemi al sistema elettrico della attempata Autobianchi 112.
La competizione, che si è disputata in condizioni climatiche perfette e con una incredibile cornice di pubblico si è svolta senza imperfezioni e sbavature, scandita dalle precise direttive del direttore di gara Michele Vecchio.
“Così come il Rally di Primavera si è fermato ad 11 edizioni – ha dichiarato il patron Peppe Lombardo – allo stesso modo eravamo convinti che anche il Rally di Caltanissetta potesse fermarsi alla edizione numero 11, ma così non è stato ed andiamo avanti grazie all’entusiasmo di chi crede in noi, per questa ragione siamo già pronti a lavorare per il 13° Rally”.
Top Ten Classifica Assoluta: 1 Doria- Martorana Peugeot 207 Super 2000 38’34,6 2 Lombardo- Spiteri Renault Clio Williams 39’47,3 3 DI Caro- Castelli Peugeot 106 Rally 40’14,0 4 Cannino- Buscemi Peugeot 106 Rally 41’31,7 5 Miraglia- Di Marca Renault Clio R 42’04,8 6 Bellia- Bellomo Peugeot 205 Rally 42’22.9 7 Arasi- Aliberto Citroen C2 42’27,9 8 Carbone- Lombardo Renault Clio William 42’37,4 9 Sorce- Zambito Peugeot 106 Rally 42’38,5 10 Lombardo- Guttadauro Peugeot 106 Rally 42’31,3

Check Also

Ipotesi vulcanica per i ‘terreni caotici’ su Marte

I ‘terreni caotici’ sono aree della superficie di Marte caratterizzate da una complessa morfologia che …