giovedì , Maggio 23 2024

Pappardelle al ragù d’agnello e carciofi

Pappardelle al ragù d’agnello e carciofi

Avrei potuto proporvi un primo piatto diverso , magari piu’ elaborato e particolare ma non ho voluto di proposito allontanarmi dalla sana e vecchia tradizione Pasquale che vuole la carne dell’agnello nelle nostre portate, convinta del fatto che alla fine le cose semplici sono sempre le piu’ ricercate e apprezzate.
Perfette per il pranzo della Domenica queste pappardelle sono condite con un profumato sugo arricchito dalla presenza dei carciofi.

INGREDIENTI ( per 5 persone):

• 1 carota tritata
• 1 gambo di sedano tritato
• 1 cipolla piccola tritata
• 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
• 300g di polpa di agnello tagliata a cubetti
• 1/2 bicchiere di vino rosso
• 1 rametto di rosmarino
• 1 foglia di alloro
• 400 g di salsa di pomodoro
• sale e pepe q.b.
• 4 carciofi
• 1 mazzetto di prezzemolo
• 1 limone
• 1 spicchio d’aglio schiacciato
• 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
• 1/2 bicchiere di vino bianco
• acqua q.b.
• sale e pepe q.b.
• 350 g di pappardelle
• 4 cucchiai di pecorino grattugiato per condire

PREPARAZIONE:

1. Mettete cipolla, carota e sedano in una casseruola capiente insieme all’olio. Rosolarli per qualche minuto a fuoco medio-basso, finché la cipolla diverrà trasparente. Quindi, unire la carne insieme al rosmarino e all’alloro.
2. Rosolare la carne da tutti i lati fino a quando sarà dorata. Versare il vino, alzare la fiamma e lasciar sfumare. Unire la salsa di pomodoro, sale e pepe, portare a bollore e quindi coprire e abbassare la fiamma. Cuocere il ragù per un paio d’ ore circa mescolando di tanto in tanto. Al termine della cottura, la carne dovrà essere così tenera quasi da sfaldarsi.
3. Nel frattempo, preparare i carciofi: pulirli eliminando le foglie esterne e la barba interna e pelando la parte più esterna e dura dei gambi. Tagliarli a fettine sottili e immergerli in una ciotola con abbondante acqua fredda, il succo e la buccia del limone per almeno 1/2 ora. Scolarli e affettarli finissimi.
4. Tritare i gambi del prezzemolo e tenere da parte i ciuffi. Raccoglierli in una padella insieme all’aglio a all’olio e portare su fuoco medio-basso. Non appena l’aglio si imbiondisce, aggiungere i carciofi e mescolare per insaporirli. Salare.
5. Versare il vino bianco, alzare la fiamma e sfumare. Riportare su fiamma media e proseguire la cottura dei carciofi per 10-15 minuti o finché saranno morbidi, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua se dovessero asciugarsi troppo. Al termine della cottura, aggiustare di sale e pepe e spolverizzare con il prezzemolo. Eliminare l’aglio e unire i carciofi alla pentola del ragù giusto qualche minuto prima di spegnere il fuoco. Eliminare anche l’alloro dalla pentola con il ragù.
6. Cuocere le pappardelle in abbondante acqua salata. Scolarle al dente e condirle con il ragù di agnello. Portare in tavola e servire con una spolverata di pecorino.

Oriella Romano

Check Also

Sfinciuni, scacciate

Sfinciuni, cudduruni, scacciate, ‘nfriulati, imbriulati, pitoni. Pizza rustica di vario tipo realizzata con una base …