sabato , Ottobre 1 2022

L’OMS ha dichiarato la pandemia

Il nuovo coronavirus è presente in 114 paesi, soprattutto dell’emisfero nord, su un totale di 193. Solo l’ Antartide non è stato ancora contaminato. Il sistema immunitario degli uomini non ha difese contro il Covid 19 e infatti da dicembre 2019 i positivi sono 118mila e 4200 sono le vittime. Nel ventesimo secolo si sono verificate tre pandemie influenzali: nel 1918, 1957, e 1968, che sono identificate comunemente in base alla presunta area di origine come: Spagnola, Asiatica e Hong Kong. Nel 1918 fu la Spagnola che fece registrare circa 50 milioni di decessi. Nel 1957 fu la volta dell’Asiatica e nel 1968 dell’Hong Kong. Il virus del 1918 era interamente nuovo per l’umanità mentre quelli del 1957 e del 1968 derivavano da ceppi già circolanti. La Spagnola colpì sopratutto i 20–40enni, un fenomeno unico nella storia conosciuta e il 99% dei decessi riguardò persone con meno di 65 anni, cosa che non si è più ripetuta, né nel 1957 e neppure nel 1968. Ora l’OMS ha dichiarato una nuova pandemia, saranno aiutati i paesi piu’ colpiti: Cina, Italia e Iran con l’invio di presidi sanitari e potranno essere emanate nuove misure per il contenimento e la lotta al virus, sempre nel rispetto della sovranità dei singoli Paesi.

Gabriella Grasso

Check Also

Femminicidio di Stato

Femminicidio di Stato di Massimo Greco In una una visione contrattualistica, lo Stato si sta …