venerdì , Aprile 19 2024

Alimenti da privilegiare nel reflusso gastroesofageo

La Malattia da reflusso – gastroesofageo (M.R.G.E) è caratterizzata da una condizione in cui si ha il passaggio dell’acido in senso retrogrado, ossia dallo stomaco all’esofago, generando bruciore, rigurgito, dolore toracico e occasionalmente altri sintomi atipici come la disfagia, l’eruttazione, la raucedine, la tosse e l’asma.

Il meccanismo che provoca la risalita dell’acido è dovuto a un inappropriato rilasciamento transitorio dello sfintere esofageo inferiore, cioè un malfunzionamento della valvola che separa l’esofago dallo stomaco, a causa di fattori meccanici, ormonali, farmacologici e nutrizionali.

A tal proposito, esistono fattori, cibi o sostanze in grado di influire negativamente sui sintomi come:

L’eccesso di grasso addominale con aumento della pressione intragastrica

L’ipotiroidismo

La gravidanza e la fase pre-mestruale

Il fumo

L’alcol

La caffeina

Le bevande gassate

I grassi

Le spezie come la menta

L’aglio

Il cioccolato

Il latte intero

Zuccheri semplici

Le crucifere

E’ fondamentale quindi prediligere:

Frutta, come la pera o la banana

Verdura, come le bietole e gli spinaci

Olio extravergine d’oliva a crudo

Pane tostato

Tagli magri di carne e pesce fresco

Formaggi cremosi

E’ stato inoltre evidenziato che l’associazione della dieta ad un corretto stile di vita riduce la sintomatologia. Risulta quindi necessario tenere sotto controllo il peso corporeo, evitare di distendersi dopo i pasti, masticare lentamente per ridurre l’introduzione di aria, fare quotidianamente delle passeggiate dopo i pasti.

Uno dei rimedi fitoterapici più utilizzati in questa condizione è il decotto di malva (Malva silvestris), utilizzata per le sue proprietà emollienti già da Ippocrate.

Per preparare il decotto servono un cucchiaio di foglie e fiori di malva e una tazza d’acqua. Basta versare le foglie e i fiori in acqua fredda e portarli ad ebollizione. Spegnere, coprire il pentolino e lasciare in infusione per almeno 15 minuti. Filtrate il liquido e bevete il vostro decotto tiepido.

Dott.ssa Rosalia Lisacchi

BIOLOGA NUTRIZIONISTA

Tel: 371-4442765

Check Also

Cambiamento climatico: un fattore di rischio importante per l’asma in Italia

Cambiamento climatico: un fattore di rischio importante per l’asma in Italia Individuata una correlazione tra …

Lascia un commento