mercoledì , Maggio 22 2024

Carmelo Tumino: “In lontananza si scorge il mare. Tra sofferenza e gioia, bellezza e infinito: la speranza”

Carmelo Tumino ha appena pubblicato il suo romanzo intitolato “In lontananza si scorge il mare. Tra sofferenza e gioia, bellezza e infinito: la speranza”, Nulla Die Edizioni, 323 pagine.
Tumino, originario di Ragusa e residente a Piazza Armerina, è laureato in Matematica e in Scienze politiche, ha lavorato come insegnante, dirigente scolastico ed è stato deputato all’Assemblea regionale siciliana.
ll romanzo è ambientato nella Palermo degli ultimi anni del millennio, un periodo particolarmente difficile per la città. Il libro presenta numerose poesie incastonate lungo il percorso narrativo, che sembrano scritte appositamente per quel punto del libro. Queste poesie hanno una vita autonoma e possono essere apprezzate come tali, ma sono state anche “costruite su misura” per integrarsi perfettamente con la narrazione e le tematiche del romanzo.
Tumino descrive il suo libro come una storia d’amore che narra la vita del giovane Andrea e delle numerose persone che incontra nel suo cammino, cercando di esprimere il senso di cose complesse come l’amore e la sofferenza, attraverso storie, sentimenti e inquietudini. Il romanzo, scritto con un linguaggio talvolta simbolico, racconta anche i cambiamenti sociali, politici e culturali dell’Italia negli ultimi anni del secondo millennio.

Check Also

Troina. “Racconto di Mezzanotte” della pittrice Maria del Valle Dellacasagrande

“Racconto di Mezzanotte” è il titolo dell’illustrazione realizzata dalla pittrice Maria del Valle Dellacasagrande, l’artista …