giovedì , Aprile 18 2024

Aidone presentazione libro “Cinquantasette giorni. Ti porto con me nella Casa di Paolo” di Roberta Gatani

Aidone. Cinquantasette giorni dividono la strage di Capaci da quella di via D’Amelio. Il libro di Roberta Gatani, nipote del magistrato Paolo Borsellino, nel suo libro “Cinquantasette giorni. Ti porto con me nella Casa di Paolo” ripercorre ogni giorno trascorso tra il 23 maggio e il 19 luglio 1992, mettendo a fuoco l’instancabile lavoro del giudice Borsellino che, cosciente di avere le ore contate, mise in campo tutte le proprie forze per fare luce sulla strage di Capaci. Roberta Gatani racconta anche le fragilità di Borsellino, il suo dolore per la morte dell’amico fraterno Falcone e le sue preoccupazioni per la famiglia e la scorta. In parallelo, narra la quotidiana opera della Casa di Paolo, quale luogo di speranza e di rinascita nel cuore della Kalsa, Palermo. La Casa di Paolo è stata fondata da Salvatore Borsellino, fratello minore del giudice, nel 2005, che si è dedicato attivamente alla sensibilizzazione per il contrasto alla criminalità. Con la presentazione del libro, oggi pomeriggio, inizio alle 17, alla biblioteca G. Scovazzo, Aidone celebra la Giornata nazionale della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Dopo l’intervento della sindaca Annamaria Raccuglia, dialogheranno con l’autrice l’attore Giovanni Santangelo, che sulla scena interpreta il giudice Borsellino ne “L’ultima estate” scritto da Claudio Fava, regìa di Chiara Callegani, L’attore racconterà come ha vissuto un uomo di così grande valore e umanità. Andrea Rissignolo, docente, attribuisce alla sua professione la missione di contrasto alla mafia iniziando dalla scuola. Modera l’assessore alla Cultura Alessandra Mirabella.
Angela Rita Palermo

Check Also

ASP Enna. La bellezza oltre la malattia, Fashion event

Venerdì 19 aprile 2024, presso la Sala Mingrino dell’ Umberto I di Enna, si terrà …