venerdì , Maggio 7 2021

Piazza Armerina. Al Monte il Palio 2012

Piazza Armerina. I cavalieri giostranti del quartiere Monte hanno strappato la vittoria del la 57^ edizione del Palio dei Normanni. Al termine delle tradizionali prove che si sono disputate al Campo S. Ippolito il quintetto giallo ha battuto gli altri tre quartieri e si è aggiudicato l’ambito Palio. Con questo ritorno alla vittoria del quartiere Monte si chiude l’edizione 2012 del Palio dei Normanni.

La 57^ edizione del Palio dei Normanni e naturalmente sono cominciate anche le polemiche attorno alla macchina organizzativa (così riporta una testata giornalistica della Città della Madonna delle Vittorie), che continua: “Il popolo piazzese, strangolato, come e più degli altri, dalla crisi e preoccupato dal clima di incertezza che lo opprime ogni giorno, è rimasto allibito dall’opulento […] che il […] Cimino, il festaiolo assessore che si contraddistingue da sempre per sobrietà e competenza, è riuscito a tirare fuori dal suo fantasmagorico cilindro. Anche se Piazza Armerina sta vivendo un periodo di vacche magre per le casse comunali, il buon Calogero Cimino è riuscito lo stesso a raggranellare un discreto gruzzoletto da […] per l’agosto armerino. Poco importa che la Città sia ridotta a un letamaio, mai così sporca, maleodorante e degradata, non importa che per fare cassa si sguinzaglino selvaggiamente vigili urbani ed ausiliari della sosta, non importa che ad oggi non si sia nemmeno approvato il bilancio di previsione 2012 e che l’amministrazione agisca ancora e scandalosamente in dodicesimi: l’importante sarà spararsi qualche soldino, con buona pace di tutti. Questa, ringraziando Iddio, sarà l’ultima festa organizzata da Cimino perché, per fortuna, gli anni passano e questa […] squadra il prossimo anno andrà a casa; per cui c’è da scommetterci che non si baderà a spese pur di colpire l’opinione pubblica. In un periodo in cui la gente è obbligata a rinunciare alle ferie, in cui ci sono famiglie che fanno fatica a reperire i beni di prima necessità, in cui l’angoscia per il futuro attanaglia il mondo intero, ecco il buon Cimino dilapidare migliaia di euro per fare festa e per aprire la campagna elettorale della primavera 2013. Ed ecco dunque snocciolare […] mila euro per il concerto della Tatangelo, più di […] mila euro per quello di Mengoli, quasi 5 mila per i due veterinari che vigileranno sui cavalli del Palio. Poi tra Palio, festa religiosa, illuminazione, fuochi d’artificio, contributi, concertini e commedie varie i costi saliranno vertiginosamente e si riveleranno un vero salasso per le striminzite casse del Comune. Mentre in tutta Italia si parla insistentemente di spending review come unica soluzione per tentare il recupero, a Piazza Armerina si continua a spendere e a spandere alla faccia della crisi, alla faccia del Governo ed alla faccia dei piazzesi.
E, poi primo giorno di Palio e primo flop per Cimino: la star Alex Belli arriva in forte ritardo e manda in tilt la macchina organizzativa dell’intera manifestazione. Lunghe ore di attesa per i turisti in piazza Cattedrale appostati nel primo pomeriggio per guadagnarsi un posto strategico per vedere la cerimonia della “Consegna delle chiavi”. Lunghe ore di attesa per i figuranti del corteo, vestiti con uniformi che propagano un calore abnorme. Lunghe ore di attesa per dame e notabili che in piazza Cattedrale hanno atteso a lungo l’arrivo del Conte Ruggero. Ma soprattutto lunghe ed interminabili ore di attesa per i cavalli che erano stati bardati e sellati con largo anticipo e che comprensibilmente sono apparsi nervosi ed irrequieti, sfiancati da oltre due ore di ritardo rispetto alla tabella di marcia prestabilita. Insomma un disastro! La genialata di Cimino di far vestire i panni del Conte Ruggero ad un divo (?) della televisione si è rivelata una sciocchezza (se potessimo usare le appropriate parole siciliane che meglio di tutte esprimono esattamente il concetto, diremmo “minchiata”!) di cui eravamo perfettamente consapevoli fin dall’inizio. Partendo dal presupposto che il Palio dei Normanni dovrebbe essere orgogliosamente plasmato, rappresentato ed amato dai piazzesi, non si riesce a comprendere quale sia stato il motivo che ha portato il […] Cimino a decidere di ingaggiare un attore (non so sinceramente dire quanto bravo, considerato che per me è un perfetto sconosciuto!) per impersonare la figura chiave dell’intero Palio. Invece di investire risorse economiche ed umane per perfezionare la scalcinata squadra dei plotoni, dal cilindro del […] assessore esce fuori una comparsa che non ha nessun legame con la città di Piazza Armerina, con la Sicilia, con gli Altavilla e con la Normandia. Messo lì giusto per fare un pò di “scruscio” e magari per distrarre l’attenzione dei piazzesi e dei turisti dalle solite inefficienze organizzative.
Ma il boomerang è già tornato indietro ed ha colpito rovinosamente chi ha voluto introdurre questa novità. La presenza di Alex Belli ha sortito finora come unico effetto quello di provocare due ore di ritardo alla partenza, di far saltare ritmi e programmazione, di generare critiche feroci dei cittadini ed imprecazioni dei figuranti. L’unica nota positiva di questa prima tranche della 57^ edizione del Palio dei Normanni è quella dell’eleganza dei cavalleggeri della Polizia di Stato e del Corpo Forestale che hanno aperto il corteo”.

Mauro Farina

da orizzontierei.it:

L’ennesino flop di Cimino

La spending review di Cimino

 



news (leggermente) correlata:
Piazza Armerina. Chi salverà Nigrelli da se stesso?

Check Also

Aree interne. Il Recovery Plan c’è ma l’associazionismo comunale non decolla

Aree interne. Il Recovery Plan c’è ma l’associazionismo comunale non decolla di Massimo Greco Con …