domenica , Maggio 22 2022

Accordi tra due Autorità portuali per incrementare i traffici

Autorità portuale di PalermoSi sono incontrati oggi, nella sede dell’Autorità portuale di Palermo, Vincenzo Cannatella, commissario starordinario dell’Autorità portuale di Palermo, e Farhat Ben Souissi, console della Repubblica Tunisina a Palermo. Per sviluppare le Autostrade del Mare, nell’ambito della realizzazione di una piattaforma logistica italo-turca, il Consorzio Med Europe Export è disponibile a realizzare e presentare all’Unione per il Mediterraneo il progetto di un collegamento tra la Turchia e i porti del Mediterraneo. E proprio per ampliare la valenza del progetto e coinvolgere altri porti che si affacciano sul Mediterraneo, nasce la volontà di sviluppare l’attività di Grandi Navi Veloci, tra il porto di Palermo e quello di Tunisi: “Il concretizzarsi di questo programma – ha spiegato Cannatella – consentirebbe all’Autorità portuale di accedere a cospicui finanziamenti europei da utilizzare per interventi riguardanti sia la rifunzionalizzazione delle aree portuali, sia il fondamentale miglioramento delle infrastrutture e la viabilità”.

“Noi siamo disponibili a intervenire per coordinare un protocollo d’intesa tra l’Autorità portuale di Palermo e l’Autorità portuale di Tunisi e agevolare tutto ciò che bilaterarmente si può fare per incrementare i traffici. La Tunisia sta progettanto a Enfidha, tra Sousse e Hammamet, un porto per navi giganti, e potremmo trovare proprio nel porto di Palermo un partner ideale nel Mediterraneo. Di sicuro lavoreremo insieme nell’interesse dei nostri due paesi”, ha commentato Ben Souissi al termine dell’incontro

Check Also

Anche le bioplastiche si degradano lentamente nell’ambiente

Se disperse nell’ambiente anziché conferite correttamente nel compost, anche le bioplastiche hanno tempi di degradazione …