martedì , Novembre 30 2021

Torna lo YogaFestival Catania

Swami Kriyananda2Catania – Riequilibrare il corpo, la mente e lo spirito baciati dal caldo sole siciliano. Sarà possibile, dal 23 al 25 mag-gio, partecipando al Catania YogaFestival, l’evento prodotto dall’Associazione Culturale OEB, che da trent’anni lavo-ra su questo tema – associazione diretta da Wanda Vanni che è presidente della Federazione Mediterranea Yoga -, in collaborazione con l’Associazione TAO (produttore di YogaFestival Milano e Roma). Si tratta di un evento straordina-rio che si tiene a Milano da nove anni, a Roma da sette e a Catania è giunto alla sua terza edizione ed è l’occasione per avvicinare tutti, neofiti ed esperti, a questa antica disciplina. «Pur essendo nato 6.000 anni fa – spiega Wanda Vanni – lo yoga è una disciplina quanto mai attuale, perché riesce a dare risposte a problemi esistenziali. Lo yoga è ricerca, cono-scenza, ed è anche sempre più benessere, salute in senso olistico».

A Catania, culla del barocco siciliano, nella splendida cornice del Palazzo della Cultura all’interno del Palazzo Plata-mone (edificio storico che custodisce al suo interno le preziose testimonianze del XV secolo), si ritroveranno per tre giorni gli insegnanti e i maestri di yoga tra i più seguiti nel mondo. Già lo scorso anno all’evento catanese hanno dato il loro prezioso contributo Monica Bertould da Parigi, Philippe Djoharikian da Montpellier, Jayadev dalla Germania e l’italiano Antonio Nuzzo, solo per citarne alcuni. Quest’anno ci saranno ospiti dal Belgio, da Israele, dall’Oriente e da tutta Italia, Sicilia compresa: Eyal Shifroni, Willy van Lysebeth, Antonio Nuzzo, Elena de Martin, Anna Inferrera, Kim Amlong, Marzia Colitti, Jacopo Ceccarelli, Rosanna Rizzi Priya, Jayadev Jaerskzy, Giulia Guerrini, Alberto Lori, Si-monetta Timpanaro, Paolo Consoli, Giuseppe Ferlazzo, Mimma Luciano, Simone Vanni – Atmananda, Antonio Presti.

«La nostra federazione affilia associazioni e riunisce insegnanti di yoga che fanno formazione secondo la tradizione Si-vananda, quindi quella più antica – commenta Wanda Wanni -, che presenta un approccio globale all’individuo, in un percorso spirituale e di conoscenza; teniamo molto ad aver cura e tutelare il rigore della tradizione. La federazione da due anni fa parte dell’Unione Europea di Yoga e siamo inoltre patrocinati dalla Facoltà di filosofia dell’Università di Catania che ha riconosciuto la valenza dei nostri programmi di formazione».

Il tema di questa terza edizione del Catania YogaFestival sarà “It’s Time”: è tempo di vivere nello yoga, per sperimen-tare insieme una disciplina contemporanea seria e rigorosa, in cui l’antica tradizione si fonde con tecniche innovative. Nei tre giorni di full immersion sono previsti incontri per approfondire la filosofia con pratiche, performance, musica e danze, tra cui spicca la coinvolgente Bollywood Dance, la danza tradizionale indiana Kuchipudi e la performance di Pa-olo Greco, musicista olistico dai mille strumenti antichi e moderni. Evento del Festival, in calendario il giorno di chiu-sura, l’anteprima del film “Finding Happiness”, nelle sale italiane il prossimo autunno, basato sulla esperienza di Swa-mi Kryananda, l’anziano Maestro che doveva essere tra gli ospiti dello scorsa edizione dello YogaFestival Catania ma che dovette dare forfait all’ultimo per le cattive condizioni di salute che poco dopo lo portarono alla morte.

Catania YogaFestival non è pensato solo per i praticanti dell’antica disciplina, ma anche per i nuovi avventori. Durante la tre giorni etnea, infatti, si potrà scoprire come lo yoga può aiutare nella pratica di altre discipline, come la corsa o il pilates, o come può avere degli effetti benefici nella preparazione al parto. Anche quest’anno il programma del Festival prevede seminari multilivello, condotti dai nomi più interessanti del momento; freeclass brevi ad accesso libero, partico-larmente indicate per i neofiti, e uno spazio espositivo riservato a scuole e centri di yoga, Ayurveda e discipline olisti-che, dove sarà possibile provare massaggi, trattamenti light oppure ricevere brevi consulti.

Check Also

Simulare il mondo quantistico dei laser con atomi ultrafreddi

Rivoluzionare l’utilizzo dei laser, rendendoli componenti chiave delle tecnologie quantistiche: dalla sensoristica alla comunicazione, fino …