sabato , Gennaio 22 2022

I guerrieri della montagna sfidano il vulcano nei 64 km dell’Etna trail

Etna trail 2014-08-02  (2)Linguaglossa – Catania. Uno scenario da brividi intorno al vulcano in eruzione che regalerà forti emozioni ai trail runners proveniente da ben 13 nazioni diverse che sabato 2 Agosto, daranno il via ad un evento unico nel panorama del trail italiano e non solo, l’Etna trail, giunto alla quarta edizione, primo ed unico ultra trail di Sicilia con i suoi durissimi 64 chilometri di percorso.
Circa 400 gli atleti al via, tra Ultra trail, trail di 24 km e walk trail non agonistico di 16 km.
A promuovere l’evento, valido come sesta prova del Circuito Ecotrail Sicilia 2014, l’ETNATRAIL ASD, con il patrocinio del Comune di Linguaglossa, dell’Ente Parco dell’Etna e ovviamente dell’ASD SPORTACTION, società organizzatrice dell’intero circuito.
Un programma ricchissimo che comincerà con la presentazione della gara, venerdì 1 agosto alle ore 17.00 presso il Collegio dei Domenicani a Linguaglossa e che proseguirà con il briefing per fornire ai partecipanti tutti gli accorgimenti e i consigli necessari per la gara.
Sabato mattina si sale a Piano Provenzana, sul versante Nord del Vulcano, dove alle ore 5,30 verrà dato il via ai 64 km dell’Ultra trail, mentre alle 9,30 partiranno i podisti dell’ORNITOS TRAIl, il trail di 24 km e del walk trail, la gara non agonistica dedicata ai camminatori della montagna.
Si correrà in larga parte sulla sabbia lavica, passando appena sotto il cratere di sud est, in questi giorni in piena eruzione ed attraversando luoghi straordinari quali i Monti Sartorius, sette conetti vulcanici allineati nella tipica formazione detta “bottoniera”, la suggestiva “Bottoniera del 23” nate dall’eruzione del 1923 e quella più recente del 2002, nata dalla cosiddetta Eruzione Perfetta. Il percorso attraverserà anche il Sentiero di Serracozzo regalando l’incredibile panorama della Valle del Bove.
Ad assistere i corridori lungo il percorso, ben 100 volontari tra uomini della forestale, del soccorso alpino e del CAI.
In contemporanea alla gara e durante l’intero arco della giornata, gli organizzatori allieteranno i tanti spettatori che anche quest’anno si prevede giungeranno a piano Provenzana, con spettacoli musicali e folcloristici e la possibilità di escursioni guidate alla scoperta delle meraviglie naturalistiche e dei panorami mozzafiato di quello che è il vulcano attivo più alto d’Europa.
 
Etna trail 2014-08-02La gara più dura, ma anche la più magica, resa ancora più suggestiva dai boati delle bocche in continua eruzione, proprio sopra il passaggio degli atleti.
Hanno il volto rigato dalla fatica i guerrieri al traguardo, ma uno spettacolo così è solo per pochi eletti e va guadagnato con il sudore di quasi mezza giornata di corsa sulla sabbia lavica.
Una favola tutta siciliana quella andata in scena oggi, sul versante nord del Vulcano. La quarta edizione dell’Etna Trail, con il primo Ultra Trail di 64 chilometri, ma anche con l’Ornitos trail di 24 km e la passeggiata non agonistica di 16 km, ha scritto oggi una splendida pagina di sport e non solo, riconciliando l’uomo con la maestosità e la sacralità della natura, che in questa Regione sembra esprimere le sue virtù con ancore maggiore fascino che altrove.
A vincere sono stati in quattrocento, cioè tutti quelli che hanno preso il via stamane da Piano Provenzana, quasi tutti giunti al traguardo. Tra loro anche una ragazza iraniana e tanti altri atleti ed atlete in rappresentanza di 13 nazioni, anche d’oltre manica.
A concludere per primo l’interminabile Ultra Trail di 64 Km, l’atleta di Regalbuto, Vito Massimo Catania dell’ATLETICA ROSAMARIA, che ha dominato con il tempo di h 7,56.12. Secondo ad oltre 40 minuti, il palermitano Francesco Cesare dell’ASD PANORMUS (h 8,38.57). Terzo (h 9,02.37) un mostro sacro del trail siciliano, la maglia verde di leder del Circuito Ecotrail, Giuseppe Cuttaia anch’esso con i colori dell’ASD PANORMUS.
Ad allietare la giornata dei tanti spettatori giunti a Piano Provenzana, diversi momenti folcloristici e musicali ed escursioni guidate sul vulcano.
Un’organizzazione impeccabile, quella messa a punto dalla società “ETNATRAIL ASD”, coadiuvata dall’ASD SPORTACTION, società organizzatrice del Circuito Ecotrail Sicilia 2014, giunto con la tappa etnea, al sesto appuntamento stagionale.
A sostenere l’ETNATRAIL ASD nell’organizzazione e nella logistica oltre a vari sponsor privati, anche il Comune di Linguaglossa, l’Ente Parco dell’Etna e 100 volontari tra uomini della forestale, del soccorso alpino e del CAI, che hanno assistito gli atleti lungo il percorso.
Prossimo appuntamento per la carovana del Ecotrail Sicilia il prossimo 23 e 24 agosto a Caltavuturo, sulle Madonie, per l’unica tappa in notturna del circuito, l’Ecotrail della Luna.


Immagini a cura di Gioacchino Migliore

Check Also

La misura 3D del mercurio gassoso

Il mercurio è riconosciuto dall’Organizzazione mondiale della sanità come un inquinante globale. Per questo il …