lunedì , Aprile 15 2024

La rabbia dei miti

Le proteste a Napoli e a Roma, e quasi in buona parte della penisola tutta, hanno dimostrato: l’incapacità della sinistra di comprendere la rabbia sociale e la prontezza della Meloni di appoggiarla. Condannando i manifestanti e pensandoli tutti delinquenti i “compagni” hanno solo giustificato l’azione repressiva di un Governo assente e spaventato dal popolo mentre Meloni, appoggiando gli autonomi li ha conquistati.

Così muore la Sinistra. La rabbia serve a riaffermare la coerenza e l’autonomia personale rispetto agli altri o a condizioni esterne inaccettabili, reprimerla significa cercare di compiacere gli altri più di quando ci compiacciamo: non va soffocata, ma espressa in modo controllato in modo da non cedere all’aggressività fine a se stessa. Nominare la rabbia incanalandola nella protesta vuol dire valorizzarla. Meloni ha parlato in nome degli autonomi e dei vessati, abbandonati dallo Stato, conquistando una larga fetta di società che non vede altri interlocutori nel panorama politico attuale.
Zingaretti se ci sei parla, dì qualcosa di sinistra.

Gabriella Grasso

Check Also

Provincia di Enna: la DC è risorta e vive in mezzo a noi

LA DC E’ RISORTA E VIVE IN MEZZO A NOI Ma vi siete accorti che …

Lascia un commento