lunedì , Agosto 15 2022

1 febbraio: San Trifone, martire

Febbraro – corto e amaro
Trifone nacque a Lampsaco (oggi Lapseki), in Frigia (odierna Turchia nord-occidentale), nel 232 da genitori cristiani. Secondo la tradizione orientale, sin da bambino Trifone si consacrò con diligenza allo studio delle Sacre Scritture ed alla conoscenza del Santo Vangelo. Nell’anno 250, imperatore Decio, vi fu una delle più crudeli ed atroci persecuzioni contro i cristiani : Trifone fu arrestato e torturato per non aver obbedito all’editto imperiale, che prescriveva di onorare gli dèi pagani, per cui fu decapitato, il 2 febbraio, a Nicea (Asia Minore), all’età di diciotto anni. Secondo racconti agiografici, di cui il documento più antico risale all’VIII secolo, Trifone viene presentato come un giovane pastore di oche, capace di operare guarigioni ed esorcismi. Era tenuto in grande considerazione dai contadini greci per la salvaguardia delle coltivazioni dalle invasioni di cavallette, dalle infestazioni di rettili, insetti ed altre specie di animali nocivi. Nel VI secolo, a Costantinopoli, c’erano due basiliche intitolate al santo, la prima voluta dall’imperatore Giustiniano (565) e la seconda dall’imperatore Giustino II (578). Nell’809 dei mercanti veneziani trafugarono le reliquie del santo da Costantinopoli e, in seguito ad un presunto miracolo, le lasciarono a Cattaro, nell’attuale Montenegro, dove fu proclamato patrono della città e fu eretta una basilica in suo onore; è qui che si conservano la testa e parte del corpo mentre altre reliquie si trovano un po’ disseminate anche in diverse città italiane. Il culto per il santo, infatti, è molto diffuso anche in Italia dove in molte città S. Trifone fa figura di patrono anche se in certi casi non è più festeggiato. Anche a Roma, verso la fine del X secolo, fu costruita una chiesa in Campo Marzio, San Trifone in Posterula, distrutta alla metà del Settecento per l’ampliamento dell’attuale chiesa di S. Agostino. La chiesa locale festeggia S. Trifone il 10 novembre, data della traslazione delle ossa da Cattaro a Roma, mentre il Martirologio Romano lo pone al primo febbraio.
 
Oggi si celebrano anche:
S. Severo di Ravenna, Vescovo († 344 cc)
S. Brigida d’Irlanda (452-524 cc), Badessa, fondatrice
S.Orso d’Aosta, Sacerdote († 529 cc)
S. Agrippano, Vescovo e martire († sec. VII)
S. Verdiana di Castelfiorentino (1182-1242), Vergine e reclusa
B. Andrea dei Conti di Segni (1240-1302), Sacerdote O.F.M.
BB. Conor O’ Devany e Patrizio O’ Lougham, Martiri († 1611)
S. Enrico Morse (1595-1645), Presbitero S.J. e martire in Inghilterra
BB. Maria Anna Vaillot e quarantasei compagne, Martiri († 1794)
SS. Paolo Hong Yong-ju, Giovanni Yi Mun-u e Barbara Ch’oe Yong-i, Martiri
B. Luigi Variara (1875-1923), Presbitero, fondatore

**************************************************************
Christus vincit,Christus regnat,Christus imperat.
Jesus Christus, heri et hodie, ipse est in saecula!
 
^^^
600, Nasce il gioco degli scacchi. In India si diffonde un gioco chiamato Cbauranga, considerato l’antenato dagli attuali scacchi e derivato forse da un gioco babilonese del 4000a.C. Gli scacchi si evolveranno nel 1400 fino a raggungere l’attuale struttura

compleanni
1894 John Ford
1901 Clark Gable
1931 Boris Yeltsin
1969 Gabriel Batistuta
proverbio
Aiutati che il ciel ti aiuta

accadde oggi
1919 a New York si tiene il primo concorso di Miss America
1991 un violento terremoto in Pakistan provoca 1500 vittime
1994 un meteorite cade vicino a Kusaie nell’Oceano Pacifico

frase celebre
“La guerra civile è il peggiore dei guai”
Pascal, Pensieri

consiglio
Tovaglie
Le tovaglie di pizzo o quelle antiche, vanno lavate in lavatrice solo dopo averle inserite in una federa chiusa e con programma delicato

cosa vuol dire
Avere le ali ai piedi
Il detto deriva dal Dio Mercurio, messaggero degli Dei e protettore dei ladri, che veniva raffigurato con le ali alle caviglie, per simboleggiare la velocità con cui portava a termine i propri compiti

consiglio per terrazzo orto e giardino
Potare e cimare alberi e arbusti spoglianti
Le specie che hanno già fiorito in dicembre e gennaio vanno ripulite al più presto dai rami appssiti, mediante cimatture o potature energiche, a seconda dei casi, affinchè iniziano immediatamente a formare nuove ramificazioni anche sulle specie con bacche che la neve, sciogliendosi, ha trascinato definitivamente con sè.

Check Also

26 febbraio: Santa Paola di S. Giuseppe Calasanzio

Bellezza senza grazia è amo senza esca La vita di Paola, al secolo Paula Montal …